Decreto agosto, Cenni (Pd): “TLS, terme, ristorazione, agricoltura. Per Siena ricadute importanti”

Il commento della deputata senese sulla conversione in legge del provvedimento votata dall'aula di Montecitorio

Decreto Agosto, importanti ricadute per il territorio di Siena. Lo afferma Susanna Cenni, deputata senese del Pd, Pd.

“Approvato il decreto agosto in via definitiva con importanti provvedimenti che vanno dalla proroga Cig, a nuovi interventi per imprese ed infrastrutture, ad ulteriori chiarimenti per l’accesso al Superbonus per efficientamento energetico degli edifici, ed importanti interventi nella Sanità. Buone notizie anche per la provincia di Siena” è l’esordio.

“La norma per lo sviluppo delle terapie anticovid sugli anticorpi monoclonali, come anticipato dal Ministro Speranza in visita a Siena, premia infatti l’attività ed i progetti di Toscana Life Sciences, una delle eccellenze del nostro territorio all’avanguardia su questa tipologia di ricerca – sottolinea – Sono infatti previsti 380 milioni di euro complessivi per finanziare industrie e ricerche private che siano in prima linea nella lotta al Coronavirus. Nel decreto agosto e’ stato inoltre introdotto un fondo per buoni da utilizzare presso le strutture termali: si tratta di una prima misura per sostenere un settore che vede nei nostri territori numerosi stabilimenti e molti occupati” continua Susanna Cenni.

“Rilevante per noi – afferma la Cenni – è anche lo stanziamento di 600 milioni di euro per il settore della ristorazione che sappiamo essere in grande sofferenza e che genererà auspicabilmente un utile risultato anche a favore delle nostre Dop e IGP.”

“È stato inoltre approvato un mio ordine del giorno al Decreto Agosto che impegna il Governo ad inserire nel prossimo provvedimento utile una norma ad hoc per risarcire le attività commerciali dei comuni turistici non capoluogo che hanno subito gravi perdite a causa del crollo delle presenze turistiche” prosegue la parlamentare.

“Per quanto riguarda la provincia di Siena segnalo inoltre che è stato poi reso noto il riparto delle risorse per le province finalizzato all’edilizia scolastica nelle scuole superiori di secondo grado che destina al territorio 3.684.000 euro, provvedimento attualmente alla firma della Corte dei Conti” conclude Susanna Cenni.