Derivati Alexandria e Santorini, udienza preliminare Viola e Profumo sospesa fino al 9 febbraio

Tardiva l’iscrizione dell’accusa di aggiotaggio per Salvadori, i Pm dovranno rifare la chiusura delle indagini e la richiesta di rinvio a giudizio

In seguito all’accoglimento dell’eccezione di nullità presentata dalla difesa di Paolo Salvadori, ex presidente collegio sindacale Mps,  indagato insieme agli ex vertici i Mps Alessandro Profumo e Fabrizio Viola per aggiotaggio e falso in bilancio sui derivati Alexandria e Santorini, l’udienza preliminare che riguardava i tre è stata sospesa fino al 9 febbraio, per permettere ai pm Stefano Civardi e Mauro Clerici di riformulare gli atti di chiusura indagini e di richiesta di processo e riportare la posizione di Salvadori davanti al gup assieme agli atri due imputati.

Il gup di Milano Alessadra Del Corvo ha infatti dichiarato tardiva l’iscrizione dell’accusa di aggiotaggio, e ha ritrasmesso gli atti ai pm che dovranno effettuare di nuovo la chiusura delle indagini e la richiesta di rinvio a giudizio.

Lusini Gas
Estra
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Siena Motori
Europa Due
Terre Cablate
Golmar Igiene professionale
Siena Bureau
Chianti Banca
Centro Farc