Il Franci Festival celebra il talento con il concerto dei vincitori della Borsa di studio “Baglioni”

Appuntamento domani, giovedì 2 dicembre alle 18, con Leonardo Ricci al violino e Simone Traficante alla tromba

Nuova tappa per il Franci Festival 2021 che torna domani, giovedì 2 dicembre, alle ore 18, con il concerto dei vincitori ex equo dell’ultima edizione della Borsa di studio “Vittorio Baglioni”. Sul palco dell’Auditorium del Conservatorio senese si esibiranno gli studenti Leonardo Ricci al violino e Simone Traficante alla tromba. Lo spettacolo, come tutti gli appuntamenti del Franci Festival, sarà a ingresso gratuito e si svolgerà nel rispetto delle norme anti Covid-19, con posti limitati e obbligo di prenotazione sul sito www.istitutofranci.com. Data la capienza limitata ad un numero massimo di 20 persone all’interno dell’Auditorium dell’Istituto, lo spettacolo potrà essere seguito in diretta streaming sul Canale YouTube del Conservatorio.

Il programma. Il concerto si aprirà con la performance di Leonardo Ricci che eseguirà sette “Capricci” di Niccolò Paganini per violino. A seguire Simone Traficante, alla tromba, porterà sul palco “Napoli- Variation on a Neapolitan Song” di Herman Bellstedt e “Variazioni sul Carnevale di Venezia” di Jean Baptiste Arban, accompagnato al pianoforte dal Maestro Marco Gaggini.

Chi è Leonardo Ricci. Classe 1997, Leonardo Ricci ha iniziato gli studi di violino presso l’Accademia Chigiana di Siena sotto la guida di Mauro Ceccanti. Attualmente è allievo dell’Istituto Musicale Rinaldo Franci nella classe della professoressa Lucia Goretti e nella sua giovane carriera si contano già numerosi primi premi e premi assoluti in concorsi nazionali e internazionali. Ricci si esibisce frequentemente in Italia e all’estero in prestigiose sale quali il ‘Salone dei Concerti’ dell’Accademia Chigiana, la ‘Villa della Regina’ di Torino, il ‘Teatro dei Rinnovati’ di Siena, l’’Auditorium della Musikschule di Binningen’ (Basilea) e la Triennale di Milano, cimentandosi in repertori che spaziano dal violino solo alla musica da camera, fino a concerti come solista con orchestra.

Chi è Simone Traficante. Classe 2003, Simone Traficante ha iniziato a studiare musica all’età di otto anni, nel 2011, al Conservatorio ‘E.R. Duni’ di Matera sotto la guida del Maestro Nicola Ferri. Ancora nel 2011 ha preso parte alla sua prima masterclass a Spilimbergo (Pordenone), con i docenti Fabiano Cudiz e Mirko Bellucco. Dopo essersi diplomato a Matera a pieni voti, Traficante ha iniziato a partecipare ad alcune masterclass con trombettisti di altissimo livello quali Andrea Tofanelli, Andrea Giuffredi, Andrea Lucchi e Allen Vizzutti. Dal 2019 è iscritto presso l’Istituto Rinaldo Franci di Siena nella classe del docente Andrea Dell’Ira. Nel 2020 ha fatto la sua prima esperienza da solista eseguendo ‘Per un pugno di dollari’ con la banda di San del Polo dei Cavalieri (Roma). Traficante ha ottenuto, inoltre, il secondo premio al Concorso Internazionale di Firenze, nella sua categoria, e nel dicembre 2020 ha vinto il premio assoluto al concorso internazionale ‘Lams Matera’.