Il progetto di Siena Casa: 33 nuovi alloggi in viale Bracci

Sono previsti circa due anni di lavoro per la realizzazione dell'opera

Il nuovo progetto di Siena Casa SpA: 33 alloggi in viale Bracci. Il piano, pari a 5.668.000 euro di cui 668mila messi dalla stessa società e il resto dalla Regione Toscana, intende dare una risposta articolata ed organica alla problematica dell’emergenza abitativa nel territorio comunale senese. Questa mattina il sindaco Luigi De Mossi insieme al presidente di Siena Casa SpA Roberto Martini hanno presentato alla stampa il luogo esatto dove verrà costruito l’edificio.

Dopo aver ottenuto la licenza a costruire, l’area risulta già cantierata perché si è appena conclusa la bonifica del terreno per eventuali ordigni bellici inesplosi. In corso la gara per l’affidamento dei lavori. “Con questo progetto – ha detto il primo cittadino – andiamo a incrementare il patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica che si traduce, appunto, in 33 abitazioni di cui 8 prive di barriere architettoniche, e tutte rispondenti a criteri di sostenibilità ed efficienza energetica, destinate a famiglie in particolari condizioni di disagio, come giovani coppie, nuclei monogenitoriali, single e soggetti diversamente abili”.
Aggiungendo che “ciò dimostra la grande attenzione che questa amministrazione continua a porre sulla necessità di dare un tetto a chi ne ha più bisogno, in interazione con aree verdi e luoghi di gioco”.

Un intervento articolato, quello che si concretizzerà in questa zona della città, che prevede nel dettaglio la realizzazione di un edificio a blocco “sviluppato – ha illustrato il presidente di Siena Casa Roberto Martini – intorno ad un’area verde con alberature e zona di sosta arricchita da un percorso pedonale che collega viale Bracci con il blocco scala. Quest’ultimo, elemento centrale della zona e caratterizzato da una facciata ventilata a doghe ed elementi frangisole in cotto, è dotato di un impianto elevatore omologato al superamento delle barriere architettoniche che, attraverso i ballatoi, collega gli alloggi distribuiti su quattro livelli. Al piano interrato l’autorimessa che conta una capienza di 34 posti auto e servita da due rampe a doppio senso di marcia. Al piano terra, invece, gli alloggi temporanei, per emergenza abitativa, la sala polivalente a servizio degli stessi, un locale tecnico e le cantine. I restanti appartamenti al primo, secondo e terzo piano”.

L’intervento, ha evidenziato Martini “interamente progettato dai professionisti interni della società, segue una soluzione progettuale unitaria anche con le aree e gli edifici preesistenti, dando grande risalto alla sostenibilità e al risparmio energetico. Elementi, questi, che si ritrovano in alcune specifiche scelte come l’alta efficienza energetica a livello edilizio, l’utilizzo privilegiato di materiali riciclati, ecologici e fotocatalitici, il recupero e il riuso dell’acqua piovana e la razionalizzazione dei consumi di quella potabile, nonché l’ottimizzazione dell’illuminazione naturale, anche nell’organizzazione degli spazi dell’edificato sfruttando la luce solare e la ventilazione”.

I lavori, ha concluso, “inizieranno non appena la gara, attualmente in corso, per l’affidamento dei lavori, con una previsione di circa due anni per la realizzazione completa, mentre la consegna degli appartamenti seguirà una graduatoria risultante da un bando pubblicato dall’Ufficio Politiche abitative del Comune di Siena”.