Inaugurato l’hub vaccinale al palasport di Arbia

Il palazzetto sostituisce il centro vaccinale al PalaGiannelli. A Siena il 78% dei vaccinabili ha già effettuato almeno una dose, il 67% ha completato il ciclo vaccinale

E’ stato inaugurato oggi l’hub vaccinale al palazzetto di Arbia, che va a sostituire quello al PalaGiannelli, che ha costituito il principale punto vaccinale per il territorio senese. “Il PalaGiannelli è un hub che ha fatto la storia della vaccinazione – spiega Marco Picciolini, Direttore della Zona Distretto Senese della Asl Toscana Sud Est – con delle punte da mille vaccinazioni al giorno, che ha inoltre visto la visita del generale Figliuolo, il vice ministro Sileri e il presidente Giani”. A Siena sono 119.865 le inoculazioni effettuate, di cui 79.933 al solo Palasport di proprietà della Polisportiva Mens Sana.

La convenzione siglata dalla società biancoverde con la Asl aveva un termine inizialmente fissato per il 30 Giugno, poi prolungato fino a fine Agosto. L’accordo per il centro vaccini al palasport di Arbia, sottoscritto con il comune di Asciano durerà fino al 31 Dicembre. Il 30 Settembre scadrà anche la convenzione con il Papillon, altro centro vaccinale, ma dal 1 Settembre entrerà in vigore quella con l’Azienda Ospedaliera Senese. La vaccinazione a Siena si baserà quindi su questi due centri, Arbia e Scotte, capaci di garantire fino a 1400 vaccini al giorno.

“Sta funzionando tutto perfettamente. Le fasce ancora più scoperte sono dei giovanissimi (12-18 anni) e gli over 50. Sulle fasce dai 70 in più abbiamo raggiunto una copertura abbondantemente sopra il 90% – spiega Roberto Turillazzi, direttore dello staff direzione sanitaria dell’Asl Tse – Nel territorio senese il 78% dei vaccinabili (ovvero le persone sopra i 12 anni) ha già effettuato almeno una dose, e il 67% ha già completato il ciclo vaccinale con due dosi. Una volta vaccinati tutti bisognerà pensare alla necessità di fare una terza dose o di lasciarla per le sole categorie fragili”.

La scelta del Comune di Asciano di mettere a disposizione il palazzetto di Arbia come centro vaccinale non ha risparmiato qualche polemica, su tutti dallo Sporting Gau, società che gestisce le attività sportive che si svolgono all’interno del palasport. “Dispiace perché noi già avevamo preso accordi con lo Sporting Gau, li avevamo avvertiti già nella primavera che sarebbe stato fatto un centro vaccinale – spiega il sindaco di Asciano Fabrizio Nucci – Avevamo assicurato la possibilità di un incontro con la cittadinanza di Arbia. perché è gusto che tutti sappiano come si è arrivati ad avere questo centro vaccinale, in modo che tutti possano esprimere un pensiero”. Un altro nodo legato al palasport è quello delle scuole che usano la palestra per le attività di educazione fisica. “Abbiamo parlato con il dirigente scolastico, che ha dato parere favorevole – spiega il primo cittadino – Sfrutteremo le possibilità che Siena e i comuni limitrofi ci danno per poter fare attività sportiva non solo ai ragazzi ma anche alla Sporting Gau, a cui metteremo a disposizione dei palazzetti“.