Insegnanti senza stipendio, la Cgil Siena: “Autorità intervengano subito”

Molti docenti e membri di personale amministrativo non percepiscono gli stipendi da settembre

E’ da settembre che numerosi insegnanti e membri del personale delle scuole di Siena e provincia non percepiscono lo stipendio. La Cgil, con una nota stampa, è intervenuta in seguito alle numerose denunce fatte dai docenti, chiedendo rapide risposte al problema:

“Anche quest’anno infatti – afferma il sindacato – non passa giorno senza dover registrare le segnalazioni di docenti, assistenti amministrativi e collaboratori scolastici che lavorano nelle scuole con contratti a tempo determinato che denunciano il mancato pagamento dello stipendio: da settembre ad oggi nessuna retribuzione, nessun bonifico che comprovi la correttezza dello Stato nel gestire i rapporti di lavoro riconoscendo a chi lavora il dovuto compenso”. Per la Cgil, la causa sta nella “ inefficienza del sistema informatico del MIUR, che crea frustrazione nel personale di Segreteria costretto in un lavoro da “corpo a corpo” con un sistema pieno di falle, ma sopratutto nel fatto che il Governo non stanzia i soldi necessari nel capitolo previsto, chiamato cedolino unico”

Il governo non riuscirebbe, in sostanza, a pagare i supplenti, mostrando di non essere in grado di uscire da questa situazione: la Cgil invita dunque tutte le autorità pubbliche, a partire dal Prefetto, ad intervenire affinché sia rispettato il diritto di chi lavora a percepire il giusto salario, dando certezze a chi sostituisce il personale mancante, consigliando nel frattempo ai lavoratori che si trovano in questa situazione a comunicare quanto prima il problema per l’organizzazione rapida dei relativi ricorsi.

Estra
Lusini Gas
Electronic Flare
Cotas Radio Taxi
Europa Due
Siena Motori
Siena Bureau
Terre Cablate
Chianti Banca
Centro Farc