La Ego torna a vincere. Contro Eppan finisce 32-27

Una partita molto fisica e bella da vedere. Buone le prestazioni di entrambe le squadre, Lisica: “Sono soddisfatto”

Torna alla vittoria la Ego Handball che al PalaEstra batte Eppan con il punteggio di 32-27, al termine di una partita fisica, combattuta, che ha visto la squadra avere la meglio e portare a casa i due punti.

Prima parte di gara molto equilibrata tra le due formazioni che a lunghi tratti sono in perfetta parità. Sul 10-10 al 25’ Eppan chiama time out, ma al rientro in campo una splendida parata di Leban dà il via a Radovcic che firma il vantaggio senese. Ma l’equilibrio non sembra spostarsi perché la risposta degli ospiti è immediata ed arriva prima il pareggio e poi il vantaggio ospite. Yousefinezhad trova la rete del nuovo pareggio Ego (12-12 al 27’). Radovcic segna per il nuovo vantaggio senese, seguito da Bronzo. Eppan sulla sirena segna la rete del 14-13 alla fine del primo tempo.

La rete di Yousefinezhad apre la seconda frazione di gioco. Eppan deve fare a meno del suo numero 11 Brantsch che si prende il cartellino rosso. Radovcic dai sette metri non sbaglia e Bronzo realizza in contropiede (17-13 al 2’). Arsenic chiude il break senese ma Borgianni realizza ancora per la Ego costringendo al time out. Eppan rientra realizzando due reti di fila. Yousefinezhad realizza il nuovo +3 della Ego che al 6’ conduce (19-16). Eppan realizza con il suo numero 6. L’iraniano e Radovcic allungano per Siena che al 10’ conduce 21-18. Semikovic avvicina i suoi, ma arriva pronta la risposta di Amato. Eppan realizza dai sette metri, ma la replica del croato è immediata (23-20 al 15’). Botta e risposta con la Ego che mette quattro reti di differenza e al 18’ è in vantaggio 25-21. Eppan ne trova due di fila. Borgianni allunga per i suoi seguito da Bronzo. Eppan va a segno , ma Yousefinezhad va segno per il 28-25 al 24’. La Ego tiene il vantaggio fino alla fine e la rete di Radovcic fissa il punteggio finale sul 32-27.

Al termine della sfida Boris Lisica commenta la vittoria: “è stato una partita molto dura per noi. Abbiamo dovuto fare a meno di Riccobelli per infortunio ma Amato lo ha sostituito molto bene. I ragazzi hanno lottato fino alla fine come avevo chiesto, ma alcune cose non sono ancora automatizzate. Sono soddisfatto, perché non è stato facile allenarsi in settimana perché non eravamo al cento per cento. C’è ancora molto da lavorare, ma siamo sulla strada giusta”.

“Era importante portare a casa la vittoria – ha commentato Martin Amato a fine partita -. Abbiamo messo in campo tutto quello che avevamo fatto in settimana. Siamo soddisfatti, ma c’è ancora tanto da fare”.

Prossima partita sabato 1 febbraio a Pressano.

Errebian
All Clean Sanex
Electronic Flare
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due