“La grande staffetta”: il docufilm su Alex Zanardi al Teatro degli Astrusi di Montalcino

Ciacci Piccolomini d’Aragona - dove doveva giungere il campione durante la staffetta Tricolore -domani offrirà la visione gratuita del docufilm al Teatro degli Astrusi

Il coraggio e la passione di un grande uomo e di un campione di sport e di vita in un docufilm che racconta il viaggio da lui ideato come messaggio di speranza, e di ripartenza, nel momento in cui l’Italia stava uscendo dalla prima ondata Covid: ad Alex Zanardi è dedicata la pellicola “La grande staffetta”, già uscita nelle sale italiane e girata nei giorni che hanno preceduto lo scontro contro un automezzo sulla strada da Pienza a San Quirico d’Orcia, il 19 giugno 2020, mentre Zanardi stava percorrendo la staffetta tricolore in handbike di “Obiettivo 3”, il suo progetto di avviamento allo sport per atleti disabili con il sogno di conquistare le Paralimpiadi di Tokyo.

L’arrivo di tappa avrebbe dovuto essere Ciacci Piccolomini d’Aragona, una delle cantine più prestigiose di Brunello di Montalcino, di proprietà di Paolo e Lucia Bianchini, grandi amici di Alex e una comune passione per lo sport, il vino, la bellezza e la solidarietà. E proprio Ciacci Piccolomini d’Aragona, domani, offrirà la visione gratuita del docufilm al Teatro degli Astrusi in Montalcino, anticipando così l’arrivo a Montalcino nella giornata successiva degli atleti di Obiettivo3 con la staffetta Obiettivo Tricolore 2021. Prima proiezione alle ore 19, seconda proiezione alle ore 21.15.