La Virtus non si sblocca in trasferta: sconfitta a Montecatini

Un super parziale dei padroni di casa nel secondo quarto non lascia scampo all'Acea, che è costretta ad arrendersi contro la capolista

GEMA MONTECATINITERME BASKETBALL – ACEA VIRTUS SIENA 90-67 (18-24; 54-38; 76-53)

MONTECATINI: Marengo 7, Bruni 16, Zampa ne, Molteni 15, Spagnolli 4, Lai, Konate 5, Rasio 19, Neri 13, Leone, Cei, Ghiarè 11. All. Del Re

VIRTUS: Bartoletti 6, Cannoni, Avdiu, Bianchi 3, Calvellini, Olleia 13, Lenardon 6, Nepi 16, Bruno 11, Zambonin 4, Braccagni 4, Costantini 4. All. Spinello

Ancora una sconfitta in trasferta per l’Acea, che cade a Monsummano contro la capolista Montecatini per 90-67.

Buon avvio della Virtus, che mette in campo tanta intensità sulla palla a due. La faccia dei rossoblu è quella giusta per affrontare una partita tosta come quella che si presentava: l’Acea gioca un basket piacevole nella metà campo offensiva, riuscendo a correre in transizione e a trovare tiri puliti che vengono convertiti con continuità. Nella metà campo difensiva i ragazzi di Spinello riescono ad arginare per quanto possibile gli attacchi ospiti, chiudendo la prima frazione in vantaggio 18-24.
Dopo un ottimo primo quarto, l’inizio del secondo è uno shock per i rossoblu: dopo un primo quarto offensivo straripante la Virtus inizia a litigare con il ferro, rimanendo a secco per molti minuti. Dall’altra parte Montecatini sembra invece aver scaldato le mani e mette su un parziale di 17-0 che spacca la partita. I virtussini si sbloccano con una tripla di Bianchi, ma Montecatini è ormai entrata in ritmo e guidata da Bruni allarga il divario fino al +16 di metà gara, 54-38.
Il parziale di 36-12 del secondo quarto è un gancio ben assestato dal quale la Virtus non riesce a rialzarsi. I rossoblu tornano in campo mettendo tanta intensità, ma non riescono a riavvicinarsi sotto la doppia cifra di svantaggio anche a causa di una buona gestione della partita da parte dei padroni di casa che, sulla scia dell’entusiasmo della rimonta nel secondo quarto, controllano il ritmo del match. Ad ogni tentativo di rimonta dell’Acea segue un canestro della Gema che non permette ai virtussini di avvicinarsi. Finisce 90-67, la Virtus continua a faticare in trasferta e guarda ora a Castelfiorentino, dove giocherà mercoledì nel turno infrasettimanale di serie C Gold.