Le Accademie dei Rozzi, Intronati e Fisiocritici organizzano un convegno su Leonardo da Vinci e la cultura senese

L’evento del 29-30 novembre si focalizzerà sulle influenze senesi sulle conoscenze tecnologiche leonardesche, attraverso le figure di Mariano di Jacopo e Francesco Di Giorgio

Il prossimo 29-30 novembre a Siena le Accademie dei Rozzi, Intronati e Fisiocritici organizzano, per i 500 anni dalla morte, un evento focalizzato sul Leonardo da Vinci e le influenze senesi, in particolar modo nel campo ingegneristico. E’ stato allestito un programma interdisciplinare appoggiato sulle tre accademie organizzatrici, che abbraccerà la storia dell’arte e le influenze sugli artisti senesi, la cartografia ma sopratutto la cultura tecnologica senese del 400′, i cui testi e trattati sono stati ampiamente ripresi da Leonardo da personaggi come Mariano di Jacopo il Taccola e Francesco Di Giorgio Martini. Un modo per restituire la giusta importanza a due studiosi di ingegneria importantissimi ma non abbastanza forse valorizzati nell’ambito senese. “Ben venga questo convegno per dare fondo a certe conoscenze – ha detto il rozzo accademico Ettore Pellegrini ospite di Siena Tv – interverranno professori universitari di altissimo livello”.

Non è il primo convegno sinergico fra le accademie senesi, nel passato ne furono organizzati altri che avevano come tema la battaglia di Montaperti o lo storico Giovanni Antonio Pecci, i cui atti sono diventati punti di arrivo a livello universitario.

Errebian
Estra
Electronic Flare
All Clean Sanex
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due