Legatumori ritira la candidatura di Michele Maio per il Mangia

Il presidente della Lilt ha scritto al sindaco per ufficializzare il ritiro della candidatura di Michele Maio per il Mangia

La Legatumori di Siena decide di ritirare la candidatura di Michele Maio, professore di fama mondiale, per il Mangia d’Oro 2016.

Lo ha reso noto il presidente della Lilt in una lettera inviata al sindaco di Siena Bruno Valentini.

“Per una incresciosa situazione di incomprensioni e di diffidenze nelle valutazioni per il conferimento dell’onorificenza del Mangia d’Oro – scrive Nobile – , ci vediamo costretti con rammarico a ritirare la candidatura del professor Michele Maio da noi avanzata, per non rischiare di offuscare la sua meritata fama di scienziato di riconosciuto livello internazionale con bocciature o pilateschi rinvii. Ringraziamo Maio per la sua volontaria ed encomiabile disponibilità, di elevato valore umano e sociale, ad accrescere il gradiente di considerazione per la nostra Città in Italia e nel mondo”.

Lo stesso immunologo ha inviato una lettera a Franco Nobile, in cui ringrazia “ancora una volta di cuore per aver voluto proporre la mia candidatura per l’onorificenza del Mangia d’Oro. Concordo pienamente con te nell’aver saggiamente deciso di ritirarla visto quanto mi scrivi. La nostra collaborazione professionale e la nostra amicizia personale non potranno che essere accresciute da quanto leggo”.

Il Concistoro del Mangia si riunirà domani sera, giovedì 26 maggio. Probabile l’assegnazione del Premio al candidato proposto dal Magistrato delle Contrade, Luciano Giubbilei, contradaiolo dell’Oca e architetto di giardini. Per le medaglie sono stati proposti i nomi di Riccardo Benucci Enrico Giannelli.

Errebian
Estra
Electronic Flare
All Clean Sanex
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due
Siena Bureau