Logge del Papa, De Mossi: “Vorrei che diventasse uno spazio polivalente”

L'interrogazione del consigliere Luca Micheli (PD) ha posto l'attenzione del Consiglio sull'area, che ospita ad oggi un'installazione del Siena International Photo Awards

Durante il consiglio comunale odierno, il consigliere Luca Micheli (PD) ha presentato un’interrogazione in merito alla destinazione degli spazi delle “Logge del Papa”. Come ricordato dallo stesso Micheli “questo bene monumentale di indubbio valore artistico e storico costruito dall’architetto e scultore senese Antonio Federighi per volontà di Papa Pio Il Piccolomini nel 1462 è stato inserito, dalla precedente Amministrazione con delibera di Giunta n. 134 del 2016, in un piano di riqualificazione di concerto con la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena, Arezzo e Grosseto”. Aggiungendo poi che “tale struttura è stata data in gestione come spazio culturale con divieto di manifestazioni politiche e sindacali, tramite regolare contratto di locazione siglato nel 1986 e per 99 anni con il proprietario “La Consorteria delle nobili famiglie Piccolomini”, e il Comune. Quest’ultimo assumendosi l’onere della manutenzione ordinaria e straordinaria. Considerando che in quest’ultimi anni tale complesso è stato utilizzato solo in parte per le istallazioni del Siena Photo Award”, Micheli ha chiesto “se l’Amministrazione intenda trovare altre forme e occasioni di valorizzazione, e se ci sia la volontà di predisporre un regolamento per disciplinare il suo utilizzo”.

“La sua interrogazione è uno spunto interessante rispetto alla fruibilità delle Logge del Papa – ha risposto il sindaco De Mossi – l’installazione contemporanea del Siena International Photo Awards prende molto spazio ed abbiamo richiesto dei preventivi per eventualmente spostarla. I costi sono piuttosto significativi. Mi riservo di parlare con il direttore del festival Luca Venturi per trovare una soluzione. Ci tengo a sottolineare – ha proseguito il sindaco – che questa Amministrazione tiene molto al Siena International Photo Awards e l’intento è quella di valorizzarla sempre di più trattandosi di una manifestazione di rilievo internazionale che vede la presenza nella nostra città dei fotografi più conosciuti nel mondo. Quindi vorrei mantenere dunque la possibilità di esporre le foto del Festival, trovando una soluzione con Venturi per spostare l’installazione attuale che non permette ulteriori utilizzi della zona. Vorrei che le Logge del Papa diventassero uno spazio polivalente, possiamo anche pensare a un regolamento per disciplinarne l’uso. E’ sicuramente uno spazio che merita di essere usufruito in più modi, senza però svilire le foto del Siena International Photo Awards”.

Il consigliere Micheli si è detto “Non soddisfatto, capisco la situazione e che l’attuale installazione impedisce un utilizzo polivalente. Mi preme però – ha proseguito Micheli – sottolineare che ci sono anche gli spazi superiori che potrebbero essere utilizzati da associazioni culturali del territorio. Mi auguro che venga trovata una soluzione e sicuramente non voglio che si perda la collaborazione con il festival della fotografia. Spero che si possa però rendere più fruibile la zona durante tutto l’anno. Potrebbe essere un luogo significativo anche per ospitare installazioni di giovani artisti magari senesi o mostre temporanee”.

Errebian
Estra
Electronic Flare
All Clean Sanex
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due
Siena Bureau