Lupi ancora in azione nella notte: straziate altre pecore

Attacco a un chilometro di distanza dalla strage all’allevamento di Pietro Carta, colpito il gregge del fratello Franco

Un nuovo attacco da parte dei lupi nella notte, verso le 4.30: dopo l’assalto al gregge di Pietro Basilio Carta ad Asciano in località la Pievina, che è costato la vita a 20 capi tra agnelli e pecore (LEGGI QUI), nella notte altri animali – questa volta di proprietà del fratello Franco – sono stati straziati dai predatori a un chilometro di distanza dalla precedente strage. Due pecore sono state rinvenute senza vita, sei/sette sono rimaste ferite e una risulta dispersa. Un danno economico rilevante considerato che ogni pecora garantiva 300 euro di latte all’anno. Si ipotizza che l’assalto sia opera dello stesso branco di ibridi che da tempo imperversa nel territorio. L’Amministrazione ascianese – ringraziata dagli allevatori – per permettere all’azienda colpita di risparmiare sullo smaltimento, ha dato l’ok all’interramento delle carcasse delle pecore.

Le reazioni (LEGGI QUI)

 

Lusini Gas
Estra
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Siena Motori
Europa Due
Siena Bureau
Terre Cablate
Chianti Banca
Centro Farc