Malore sui palchi, non ce l’ha fatta il turista. La famiglia: “Grazie alla città per la vicinanza. Amava il Palio e si sentiva senese”

Lorenzo Brizi, di Tarquinia, era un grande appassionato di cavalli e di Palio, nonostante la cecità: nella sua tomba sarà apposta una bandiera rappresentativa di tutte le contrade. “Gli bastava sentire gli zoccoli dei cavalli sul tufo per stare bene”

Non ce l’ha fatta il turista che nei giorni scorsi, presente alle prove regolamentate, ha accusato un grave malore sui palchi (LEGGI QUI) venendo trasportato con urgenza all’ospedale le Scotte. L’uomo si chiamava Lorenzo Brizi, era di Tarquinia (Viterbo) ed un grande appassionato di Palio, e di Cavalli. Il suo amore per la Festa senese andava oltre le difficoltà fisiche in quanto era non vedente a causa di un ictus che lo aveva colpito. La sua famiglia ha voluto ringraziare la città e il Sindaco per la vicinanza e l’affetto ricevuto in questi difficili giorni.

“Una vicinanza inaspettata – fa sapere il cognato di Lorenzo a Siena Tv – in particolare il sindaco che dal primo momento dopo un’ora dall’accaduto era già in ospedale a parlare coi medici e a starci vicini, e in questi giorni ci ha chiamato più volte. Ringraziamo la struttura sanitaria che è stata immediata, efficiente ed umana e non ci ha mai fatto sentire soli. Mio cognato ha dimostrato la sua generosità fino all’ultimo dando il consenso a donare tutti gli organi che poteva”.

Una passione, quella per il Palio, davvero profonda e oltre ogni ostacolo: “Amava i cavalli, amava tantissimo il Palio di Siena che viveva in fin dal primo giorno e nei giorni dopo la Carriera – racconta il familiare – Non potendolo vedere per i problemi che aveva, per lui bastava sentire il rumore degli zoccoli su tufo per stare bene. Si sentiva senese e casa sua era piena di stendardi. Nella tomba metteremo una bandiera rappresentativa di tutte le Contrade”.

 

Errebian
Estra
All Clean Sanex
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due