Maxi posto di blocco: i controlli della Stradale agli indisciplinati di telefonino e cinture

Posto di blocco della Stradale a caccia di indisciplinati

Un grande spiegamento di forze, con auto, moto, unità cinofile ed anche l’ausilio dell’elicottero, è quello messo in campo dalla Polizia Stradale per il posto di blocco effettuato questa mattina nella nuova bretella a Isola d’Arbia. Tantissimi i mezzi controllati, sia di privati che di aziende, diversi alcool test effettuati e non sono mancati i verbali immediatamente contestati.

Un’attività in grande stile che ha un duplice obiettivo: sanzionare chi commette infrazioni e allo stesso tempo fare azione di prevenzione nei confronti delle infrazioni più comuni, come parlare al telefono cellulare o non allacciare le cinture di sicurezza.

Dal 1° gennaio, in provincia di Siena, la Polstrada, all’insegna dell’esserci sempre, ha:

  • messo in strada 533 pattuglie;

  • rilevato 48 incidenti;

  • contestato 1.499 contravvenzioni, tra eccesso di velocità (439), uso di telefonini (59), mancato uso di cinture e seggiolini per bambini (72), guida sotto l’influenza di alcool e droghe (18), altre infrazioni (911);

  • decurtato dalle patenti 2.338 punti, ritirandone 93;

  • ritirato 49 carte di circolazione;

  • effettuato 120 interventi di soccorso in favore di persone e animali;

  • controllato alla partenza 17 bus con a bordo studenti in gita d’istruzione;

  • denunciato a piede libero 11 persone, per reati vari.

Presente al posto di blocco anche il comandante della Stradale di Siena Pietro Ciaramella.

Il servizio completo e l’intervista integrale al comandante della Polstrada di Siena nei tg di RadioSienaTv

Errebian
Electronic Flare
Estra
All Clean Sanex
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due