Home Sport MENS SANA Mens Sana eroica lotta fino all’ultimo ma vince Scafati 83-76. La curva contesta duramente la società
0

Mens Sana eroica lotta fino all’ultimo ma vince Scafati 83-76. La curva contesta duramente la società

0
0

I biancoverdi nonostante il roster ai minimi termini e i tanti giovani se la giocano fino alla fine. I tifosi della Brigata abbandonano la curva in protesta contro la famiglia Macchi

Una Mens Sana tra le migliori dell’anno nel giorno più difficile, quello della sfida casalinga contro Scafati senza i 4 giocatori che hanno lasciato la squadra (Pacher, Morais, Prandin e Marino) e l’infuriare di una crisi societaria senza fine. Dopo 40 ‘ il punteggio dice 83-76 per i campani ma i giovani di coach Moretti escono tra gli applausi del pubblico per una prestazione eroica e commovente: Scafati riesce a portarla a casa solo nel finalissimo, con i locali che vendono cara la pelle grazie alle grandi prove di Lupusor, Sanguineti e Ranuzzi. Non sono mancati momenti di tensione, con la Brigata Biancoverde che ha inscenato una dura protesta contro la famiglia Macchi (“O noi o voi” “Via  i Macchi dalla Mens Sana”) e verso la terza frazione di gioco ha lasciato polemicamente la curva.

Primo quarto con i campani che provano a scappare trovando anche il vantaggio in doppia cifra prima della rimonta biancoverde per la parità del 10′ (19-19). Grande equilibrio anche nella seconda frazione nella quale Lupusor e Sanguinetti rispondono colpo su colpo per il 41-41 della pausa lunga. Biancoverdi eroici anche nella terza frazione, chiusa avanti di uno (58-57), con capitan Ranuzzi che suona la carica. Negli ultimi 10′ è sempre testa a testa prima del rush finale che premia i campani.

I biancoverdi usufruiranno ora di due giorni di riposo. La ripresa degli allenamenti, in vista della sfida di domenica 24 febbraio sul parquet della Remer Treviglio, è fissata per mercoledì 20 febbraio.

Il match – 2-2 iniziale con i canestri di Thomas e Del Debbio. Gli ospiti subito in fuga con Ammannato e le triple di Romeo e Rossato (2-10 dopo 3’30”). Dopo il time out di coach Moretti, è ancora Romeo a piazzare una bomba. Risponde dai 6.75 capitan Ranuzzi. Goodwin schiaccia il 15-5 per gli ospiti. Thomas colpisce in jumper e Sanguinetti spara dalla lunga distanza (8-17 dopo 6′). Radonjic arriva al ferro in penetrazione e Cepic firma la bomba del 13-17 dopo 8′. La ON Sharing completa la rimonta con la tripla di Ceccarelli e un gioco da tre punti di Lupusor (fallo e canestro subito). Nell’ultima azione del primo quarto, Thomas trova il pareggio (19-19).

Sanguinetti in lay up e Goodwin da rimbalzo d’attacco: partita in perfetta parità, prima della schiacciata di Ammannato che riporta in vantaggio la Givova. Break 6-0 Mens Sana grazie a Lupusor e a quattro punti consecutivi di Ranuzzi (27-23). Con Ammannato e Rossato, punteggio sul 27-28 dopo 15′. Contro sorpasso dei padroni di casa, con quattro punti di Lupusor (31-28). Rossato segna dalla media; Sanguinetti e Contento in botta e risposta dai 6.75. Pavicevic è preciso con i liberi del 34-35 Scafati. Vanno a canestro Lupusor, Rossato e poi Contento. Sanguinetti inventa un altro jumper e Contento capitalizza dalla lunetta per il 38-41. Anche metà partita si chiude in parità, con la tripla di Sanguinetti (41-41).

6-0 Scafati ad inizio terzo quarto, con i canestri di Ammannato, Rossato e Thomas. Del Debbio su assist di Ranuzzi e Lupusor da tre: la ON Sharing c’è. Goodwin schiaccia e porta “via” il canestro, Sanguinetti con il libero del tecnico e in penetrazione per il -1. Passera segna da tre, ma anche Lupusor non è da meno (52-53 al 27′). Mette di nuovo la testa avanti la Mens Sana con Ranuzzi in penetrazione. Romeo inventa un gran canestro a centro area. Ranuzzi e Pavicevic: Scafati ancora a +1. All’ultimo secondo Sanguinetti firma ancora un gran jumper, per il 58-57 della ON Sharing a fine terzo quarto.

Ultimi 10′: Romeo è preciso ai liberi e Lupusor segna 5 punti consecutivi per il 63-59 al 33′. Thomas firma due bombe; nel mezzo un bel lay up di Radonjic (65-65). Goodwin per il +2 Scafati, sorpasso di Sanguinetti dai 6.75. Goodwin e Thomas: Scafati scappa sul 68-71 al 36′. Cepic arriva al ferro in penetrazione per il -1. Ma Thomas arma ancora la mano da tre e Goodwin segna i liberi del 70-76.

Ranuzzi non molla e appoggia al vetro il -4. Goodwin fa però la voce grossa spalle a canestro per il 72-78 a 2′ dal termine. A nulla valgono i liberi di Sanguinetti: Romeo porta a casa un canestro e fallo. Ranuzzi ancora per il -5 a 1’. Ma con Thomas Scafati porta a casa il match col punteggio finale di 76-83.

ON SHARING MENS SANA SIENA-GIVOVA SCAFATI 76-83 (19-19, 41-41, 58-57)

ON SHARING MENS SANA: Di Domenico, Monnecchi, Lupusor 22, Radonjic 4, Ranuzzi 15, Del Debbio 4, Cepic 5, Ceccarelli 3, Ricciardelli, Sanguinetti 23. All. Moretti

GIVOVA SCAFATI: Goodwin 14, Passera 3, Romeo 13, Contento 7, Ammannato 8, Pavicevic 5, Rossato 12, Solazzi, Thomas 21, Esposito. All. Lardo

ARBITRI: Gagliardi, Pazzaglia, Lestingi.

TIRI LIBERI: Siena 6/8, Scafati 16/22.

TIRI DA DUE: Siena 20/36, Scafati 20/34.

TIRI DA TRE: Siena 10/30, Scafati 9/23.

RIMBALZI: Siena 23 (15/8), Scafati 41 (28/13).

USCITI 5 FALLI: Cepic.

SPETTATORI: 1593.