Montalcino: Apertura delle Cacce, presentata l’Opera dell’artista Letizia Machetti. Effettuato il sorteggio degli arcieri

L'8 Agosto alle 18.30 il Torneo di tiro con l'arco

“Sono molto grata al Comune per avermi scelta. In quest’opera c’è tutta la mia storia oltre che una serie di simboli che ogni montalcinese può riconoscere. Quello che io ho inteso dipingere era un quadro in cui io potessi riconoscermi e in cui i montalcinesi potessero riconoscersi; se ci sono riuscita non chiedo di meglio”. Così l’artista Letizia Machetti, scelta dall’Amministrazione comunale per realizzare l’Opera che andrà al Quartiere che si aggiudicherà la 58esima edizione del Torneo di Apertura delle Cacce, in programma a Montalcino (Siena), domenica 8 agosto con i Quartieri di Borghetto, Pianello, Ruga e Travaglio che si sfideranno, come da tradizione, nel Torneo di tiro con l’arco.

“Occorre andare avanti e provare a trovare una normalità nella difficoltà, guardando avanti e dando un segnale. Noi non ci potevamo assolutamente permettere di non realizzare le nostre feste identitarie. Sarebbe stato uno smacco alla nostra tradizione, alla nostra storia e ai nostri popoli” ha detto il sindaco di Montalcino Silvio Franceschelli che ha aggiunto “Ritengo che stare fermi in un momento come questo, soprattutto nel mondo delle associazioni, possa provocare ripercussioni non nel momento contingente ma in futuro. Ringrazio le Forze dell’ordine, i Quartieri, tutto il personale dell’Amministrazione comunale per come la preparazione della festa è stata gestita e organizzata con grande senso di responsabilità e massima attenzione. È stato davvero grande onore avere, quest’anno, una montalcinese a realizzare l’opera”.

L’opera è stata presentata da Maddalena Sanfilippo “Partendo dal famoso episodio di Don Garcia di Toledo che secondo una delle versioni del racconto tolse l’assedio da Montalcino dopo la visione della Madonna accompagnata da due paggi sulle mura cittadine, Letima, come si firma l’artista, sovrappone la visione della Vergine Maria alla figura della castellana all’interno della fortezza. Un paggio del Comune, abbigliato dei colori di Montalcino, si inginocchia di fronte a lei in una posa devota e aggraziata, che rimanda all’immagine di Don Garcia a cavallo nella vetrata del santuario della Madonna del Soccorso e nell’acconciatura agli eleganti personaggi affrescati nel pellegrinaio del Santa Maria della Scala. A te affido, il titolo del dipinto, si presta involontariamente a una doppia interpretazione: Nostra donna sembra consegnare le frecce da lei benedette al paggio che a sua volta forse le ha appena porte nelle mani della Vergine. Il gesto è quello sacrale dell’affidarsi a qualcuno di più grande che protegga con la forza della dolcezza materna. Il verde, il pantone di Montalcino, è richiamato nel leccio, all’ingresso della Fortezza, negli alberi accanto alla cattedrale, nella vegetazione che si affaccia lungo il viale della Madonna e nella firma dell’artista Letima”.

“Da montalcinese sono orgoglioso della bellezza dell’opera realizzata da una montalcinese per Montalcino – ha detto Alessandro Nafi, consigliere con delega alle Feste identitarie – Un ringraziamento ai Quartieri e a tutto il personale per aver consentito di organizzare, pur nelle restrizioni e i protocolli indispensabili, la nostra Festa che è identità di popoli”.

Il sorteggio degli arcieri Ordine di sfilata del Corteo storico 17.45 da Piazza Cavour Ruga primo Quartiere a sfilare, secondo Quartiere Borghetto, terzo Quartiere Pianello, quarto Quartiere Travaglio.

Nel sorteggio delle corsie della provaccia di sabato questo era stato l’ordine delle corsie: Ruga prima corsia, seconda corsia Borghetto, terza corsia Pianello, quarta corsia Travaglio.

 

Nel sorteggio degli arcieri: Quartiere Ruga primo arciere estratto Giuseppe Montalto, secondo estratto Massimiliano Casagli; terzo arciere non estratto Manuele Ginanneschi. Quartiere Borghetto primo arciere estratto Giulio Cesare Montalto, secondo estratto Emilio Parri; terzo arciere non estratto Denis Rabissi. Quartiere Pianello primo arciere estratto Luca Cosimi (secondo arciere), secondo estratto Riccardo Fattoi (primo arciere); terzo arciere non estratto Silvano Carducci. Quartiere Travaglio primo arciere estratto Giacomo Paccagnini (secondo arciere), secondo estratto Giovanni Volpi (primo arciere); terzo arciere non estratto Marion James Batazzi.

Il programma Domenica 8 Ore 17.15 Partenza Corteo Storico da piazza Cavour al Campo di Tiro Ore 17.45 – Sagrato della chiesa di Sant’Egidio: Benedizione degli arcieri Ore 18.30 – Campo di Tiro: Torneo di tiro con l’arco.  Un’edizione, quella in programma, organizzata, nel pieno rispetto di tutte le normative e disposizioni legate all’emergenza Covid-19.