Mps, M5s all’attacco: “Salvadori nel cda ma imputato, grandi debitori legati ai partiti”

“E’ accusato come Viola e Profumo di aggiotaggio e falso in bilancio”. Industriali, immobiliaristi e costruttori fra gli insolventi

La consegna della lista dei nomi del nuovo cda di Mps, che dovrà essere approvata nella prossima assemblea, insieme alla lista secretata dei primi 107 grandi debitori di Mps, ha scatenato il fuoco delle polemiche politiche.

Il M5s ha puntato il dito contro Paolo Salvadori, inserito nel collegio sindacale con Raffaela Fantini e  Carmela Regina Silvestri (sindaco supplente). “E’ imputato coatto con gli stessi capi d’accusa di Viola e Profumo” hanno asserito i grillini. Salvadori è infatti accusato di falso in bilancio e aggiotaggio.

Il movimento attacca anche sulla lista dei debitori: “Ci sono diversi players legati ai partiti”, con riferimento alle prime indiscrezioni di inizio anno, che parlavano di gruppi industriali, immobiliaristi e costruttori, tra cui Mezzaroma, Risanamento di Zunino e Ntv di Punzo.

Estra
Lusini Gas
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Europa Due
Siena Motori
Siena Bureau
Terre Cablate
Golmar Igiene professionale
Centro Farc
Chianti Banca