Mps ottiene la garanzia dello Stato sulla tranche senior della cartolarizzazione

Si conclude, in linea con le tempistiche previste dal Piano di Ristrutturazione, l’intero iter connesso a quella che è ad oggi la più grande cartolarizzazione di sofferenze a livello europeo.

Banca Monte dei Paschi di Siena ha ricevuto comunicazione in data odierna, da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), dell’avvenuta concessione – con proprio decreto del 28 giugno 2018, registrato dalla Corte dei Conti in data 10 luglio 2018 e dall’Ufficio Centrale del bilancio del MEF in data 13 luglio 2018 – della garanzia dello Stato (GACS) sulla tranche senior della cartolarizzazione NPL, il cui nominale è pari a 2.918 milioni* di euro.

La garanzia dello Stato sulla tranche senior è effettiva a valere dalla data del decreto (28 giugno 2018) e rientra nel contesto della complessiva cartolarizzazione del portafoglio di sofferenze del Gruppo Monte dei Paschi di Siena, su un importo lordo di circa euro 24,1 miliardi (valore netto di circa euro 4,3 miliardi), il cui perfezionamento è stato annunciato lo scorso 22 giugno. Con l’ottenimento delle GACS si conclude, in linea con le tempistiche previste dal Piano di Ristrutturazione, l’intero iter connesso a quella che è ad oggi la più grande cartolarizzazione di sofferenze a livello europeo.

Si ricorda che il deconsolidamento del portafoglio è avvenuto lo scorso 22 giugno con la cessione delle junior notes a Quaestio Capital SGR S.p.A e che gli impatti economici della cartolarizzazione sono stati già contabilizzati nell’esercizio 2017.

Errebian
Estra
All Clean Sanex
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due