I Musei Senesi collaborano con il progetto Musst per raccontare “La Storia per immagini”

Organizzati degli itinerari appositi al Museo Archeologico e d’Arte Sacra di Palazzo Corboli di Asciano, alla Spezieria di Santa Fina di S. Gimignano e al Museo Civico Pinacoteca Crociani di Montepulciano

Non manca la partecipazione di Siena nel progetto nazionale Musst – Musei e Sviluppo dei Sistemi Territoriali dal titolo “La Storia per immagini, la vita quotidiana e il paesaggio a Siena e nel suo territorio”, promosso dal MiBACT che unisce diverse istituzioni culturali per la realizzazione di itinerari inediti e inclusivi.

I temi portanti saranno “il paesaggio” e “la vita quotidiana”, ai quali verranno dedicati percorsi tematici e iniziative che mettono in luce alcuni aspetti più curiosi del nostro patrimonio culturale, a partire dall’analisi delle opere conservate negli istituti museali del territorio coinvolti. Il visitatore potrà conoscere la vita quotidiana della popolazione a Siena dal XIII al XX secolo attraverso opere d’arte e oggetti di uso comune legati alle abitudini alimentari, alla ritualità, all’abbigliamento, alla cura e all’assistenza, in modo da imparare a collegare il paesaggio raffigurato dai grandi Maestri della scuola senese alle realtà ambientali ancora riconoscibili nel territorio senese.

Riguardo gli itinerari organizzati dalla Fondazione Musei Senesi il Museo Archeologico e d’Arte Sacra di Palazzo Corboli di Asciano, ad esempio, presenta una serie di pannelli didattici con approfondimenti sui capolavori della pittura senese e sugli antichi oggetti contenuti, letti secondo l’ottica della quotidianità.

A San Gimignano, invece, la Spezieria di Santa Fina annessa all’omonimo Spedale fondato nel 1253 e estesa nell’adiacente giardino con un Orto officinale, raccoglie una cospicua collezione di vasi da farmacia realizzati tra il XV e il XVIII secolo, oltre a recipienti in vetro databili tra Cinquecento e Settecento allestiti come in un’antica farmacia: per l’occasione è stato addirittura realizzato un allestimento che permette di toccare e annusare le spezie, i fiori, i frutti e le radici che venivano utilizzati nei preparati medici.

Nel Museo Civico Pinacoteca Crociani di Montepulciano, infine, è proposto un percorso che permette di conoscere alcune opere selezionate tra le centottanta della corposa collezione donata dal primicerio della Cattedrale Francesco Crociani, corredate da brevi testi didascalici che aiutano alla lettura delle scene di vita quotidiana rappresentate nelle opere e all’individuazione degli elementi paesaggistici.

Grazie all’applicazione “Siena – La storia per immagini”, scaricabile gratuitamente da iTunes e Google Play, ad una speciale segnaletica in rilievo e ad una guida cartacea, ogni visitatore potrà godere a modo suo delle opere d’arte e dei paesaggi urbani e extraurbani coinvolti. Per ulteriori informazioni si può consultare il sito musst.siena.it.

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due