Natale a Siena: si accende l’albero dei Piccoli contradaioli

In Via Montanini l'animazione dei Topi Dalmata

Che all’interno dell’Entrone batta il cuore delle Contrade anche a Natale, è tradizione quasi acquisita. Domani, 12 dicembre, in prossimità dell’ora di pranzo, i bambini delle diciassette consorelle confluiranno nella sola Piazza del Campo, per rispettare i distanziamenti, e simultaneamente saranno apportati gli ultimi addobbi all’albero nel Cortile del Podestà prima della sua accensione.

L’evento quest’anno è stato coordinato dall’Associazione Centro Storico Città di Siena ed è rientrato nel programma ufficiale degli eventi di “Siena, la magia si riaccende”. Ne parla Matteo Cenni, della Nobil Contrada del Nicchio, referente del coordinamento dei Gruppi di Piccoli contradaioli.

“Che l’accensione del nostro albero – ci dice – rientri in un programma più grande, non può che farci piacere. Ci troveremo tutti lì il 12 dicembre verso l’ora di pranzo per l’accensione, facendo precedere il “momento” da giochi e attività per bambini svolti in sicurezza nella conchiglia e sotto il controllo di tutti noi delegati”.

L’albero di quest’anno, messo a disposizione dalla municipalità, rappresenta in toto il mondo delle contrade e avrà come decorazione i barberi di ciascuna consorella, gli stemmi dei terzi e un puntale con i colori della Balzana. A corona del vaso dell’albero ci saranno diciassette piccoli alberini, ciascuno per ogni contrada. La gioia e l’entusiasmo dei bambini, tutti con il fazzoletto d’obbligo, faranno il resto.

Aggiunge Matteo Cenni: “Arriviamo a questo Natale in un momento abbastanza difficile. Non soltanto il pericolo di contagi preoccupa noi e le famiglie, ma ci sono poi tutte le limitazioni connesse. In ogni società di contrada, finché il clima lo ha permesso, l’attività per i bambini è stata condotta all’esterno. Ma quando questa facoltà viene meno tutto diventa più problematico. Non si combatte solo contro il virus ma anche contro le persone ed i modi di pensare”.

“Vorrei aggiungere – conclude Cenni – che il coordinamento dei Piccoli Contradaioli si è sempre prodigato perché i bambini non diventino in sostanza la parte lesa di tutto questo periodo. A volte abbiamo dovuto alzare bandiera bianca e rinunciare – come in occasione della manifestazione dei ceri di un anno fa -, ma quest’anno pian piano ci stiamo riappropriando delle nostre tradizioni, magari non con la forma consueta ma di certo in maniera significativa. I bambini sono il nostro futuro e per loro faremo sempre il massimo”.

Oggi e domani, e poi il 24 dicembre, ci sarà all’opera nella sola via Montanini dalle 16 alle 19 un attore-giocoliere dei Topi Dalmata. L’Associazione Centro Storico Città di Siena aveva già in animo di fare qualcosa di diverso e di più per la via Montanini e solo ieri ha concordato di far eseguire minishow di strada e giocoleria con la direttrice artistica dei Topi Dalmata Silvia Priscilla Bruni.