Palio, De Mossi: “Lo vorrei il più normale possibile”

"Voglio vedere la gente in Piazza e sui palchi, in termini di organizzazione è impossibile prevedere di mantenere le distanze". Ad inizio settimana la Giunta per la decisione

“Fare un Palio più normale possibile”. E’ questa l’intenzione del sindaco Luigi De Mossi e della giunta, che nei prossimi giorni prenderanno una decisione per quanto riguarda il Palio di Luglio, che potrebbe essere rinviato.

Si svolgerà infatti all’inizio della prossima settimana, come affermato questa mattina dal sindaco, una sessione della giunta interamente dedicata all’argomento. Il primo cittadino si riunirà anche con il Rettore del Magistrato per sentire il parere delle protagoniste, le contrade, per poi giungere ad una decisione.

“Voglio vedere la gente in Piazza e sui palchi, in termini di organizzazione è impossibile prevedere di mantenere le distanze”. Queste le parole del sindaco, intenzionato ad una Festa che rispecchi il più possibile la normalità alla quali i senesi sono ormai abituati, che potrebbe realizzarsi soltanto spostando la Carriera probabilmente dopo Luglio ed Agosto.

Per quanto riguarda le feste titolari invece, De Mossi ha già convocato il  Rettore del Magistrato insieme alle contrade che di qui a Luglio avranno la festa per celebrare il santo patrono, per decidere quale atteggiamento tenere.

“Se c’è una norma nazionale ci dovremo attenere – spiega il primo cittadino – Se alcune contrade ci tengono a farla non in quei giorni possiamo spostarla in altre date ma bisogna trovare una ragione, un significato, e non incastrare una serie di feste titolari nelle stesse giornate”.

Procede invece il progetto per la realizzazione del Museo del Palio, attivo così come tutti gli altri progetti che il Comune sta portando avanti parallelamente alla lotta all’emergenza Coronavirus.

 

Errebian
Estra
Electronic Flare
All Clean Sanex
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due
Siena Bureau