PD Sarteano, niente Festa de L’Unità “Causa Covid e per rispetto ai ristoratori”

"Siamo un Partito, non un'azienda che deve fare utili, abbiamo la possibilità di fermarci senza mandare in soffitta la nostra identità" scrive il PD di Sarteano

“In questi giorni, in anni normali, sarebbe stata la data di inizio della Festa de L’Unità di Sarteano. Purtroppo per il secondo anno consecutivo non sarà così. Non ci sarà nessun palco da allestire, nessuno stand da montare e nessun pasto da preparare. Il covid non va in vacanza nemmeno a ferragosto”. Ad annunciarlo è il PD di Sarteano, che comunica l’annullamento della Festa dell’Unità anche per il 2021.

“Con la questione vaccini e il conseguente discorso green pass abbiamo sentito spesso utilizzare ed abusare il concetto di libertà. Alcuni partiti sventolano la nozione di libertà come fosse il lascia passare per un libera tutti incontrollato nella lotta contro la pandemia. Zero regole, zero restrizioni e si salvi chi può – scrivono – Noi all’inverso ci siamo presi la libertà, appunto, di non allestire la Festa de L’Unità per non rischiare di contagiare nessuno, volontari dell’organizzazione o ospiti che siano. Non avremmo potuto garantire gli standard di sicurezza minimi così abbiamo deciso di fermarci. Sarebbe stato impossibile garantire le distanze all’interno della cucina per i nostri volontari e difficile creare percorsi separati entrata-uscita per chi sarebbe venuto a trovarci”.

“Ci fermiamo anche in rispetto dei ristoratori che hanno sofferto i lunghi mesi di chiusura forzata dovuta al covid – prosegue la nota – Ci consideriamo un circolo di un Partito al servizio della comunità e del tessuto produttivo di Sarteano. Negli anni pre covid la Festa rappresentava un elemento di completamento del calendario degli eventi estivi del nostro paese. Quest’anno, come lo scorso, non sarebbe stato lo stesso. Siamo un Partito politico che vive di politica, non un’azienda che deve fare utili, abbiamo la possibilità di fermarci senza mandare in soffitta la nostra identità.”