Polemica infermieri-ospedale, gli altri sindacati: “Strumentale e inutile”

OO.SS. FP Cgil, Cisl FP, Uil FPL e FSI USAE: “Mira a dividere i professionisti sanitari, infermieri e operatori sanitari”

Le OO.SS. FP Cgil, Cisl FP, Uil FPL e FSI USAE fanno sapere che “in merito all’articolo pubblicato da una organizzazione autonoma sindacale, ritengono che lo stesso sia fonte solo di una polemica strumentale e poco utile perché mira a dividere i professionisti sanitari, infermieri e operatori sanitari, categorie entrambe impegnate in un obiettivo comune e complementare: la cura del malato”

“Come organizzazioni sindacali siamo già impegnate in un tavolo di confronto con la direzione aziendale dell’Aou Senese, già da un paio di settimane. L’azienda si è sempre dimostrata disponibile ad ascoltare le nostre richieste e proposte di miglioramento. Il tutto comunque, deriva da un’organizzazione ormai vetusta, che non riguarda solo la Medicina d’urgenza ma tutto l’ospedale Le Scotte. Le OO.SS. stanno da tempo lavorando insieme all’Azienda per modificarla, al fine di migliorare la qualità del servizio offerto ai cittadini, ma trattandosi di una questione delicata e complessa non può essere cambiata dall’oggi al domani senza un serio e partecipato confronto e senza ascoltare in primis le vere esigenze dei lavoratori. Siamo convinti che partendo proprio dalle necessità degli infermieri si possa migliorare il sistema ma costruendo insieme, non facendo proclami con il solo fine di aumentare il numero degli iscritti”

“Gli infermieri, ce lo insegna la storia, sono sempre stati punto di riferimento per tutte le necessità del malato. Non è la laurea a fare la differenza ma la passione, la competenza, la dedizione e una buona organizzazione assistenziale che fanno la differenza per dare un’assistenza di qualità e un vero benessere organizzativo” commenta Riccardo Pucci, segretario generale della Cisl Fp di Siena e Grosseto, sottolineando che a breve ci sarà il concorso per OSS indetto proprio dall’azienda ospedaliera tramite ESTAR in virtù della necessità riscontrate in tutta la regione.

“La direzione delle Scotte – prosegue Lucia Barbi segretario generale della Fp CGIL- è impegnata proprio nelle prime settimane di dicembre a far arrivare nuovi infermieri per coprire il turn over, con un bando di mobilità a cui hanno partecipato oltre 150 professionisti, oltre che all’inserimento di personale interinale, punti fondamentali, condivisi con le organizzazioni sindacali che, con fatti concreti e non parole al vento, si impegnano ogni giorno, al fianco dei lavoratori”.

“Proseguiremo con il lavoro portato avanti sino ad ora e daremo risposte concrete sulla nuova organizzazione assistenziale, con massima attenzione alle necessità di tutti” concludono il segretario aziendale Uil FPL Francesco Manfrevola e la segretaria aziendale FSI USAE Patrizia Pocci.

Electronic Flare
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Siena Bureau
Europa Due