Polemiche pasti mensa, presto l’incontro tra genitori e assessore

I genitori: "Lettera di proposte in vista del nuovo anno". Benini: "Sollecitiamo Asp per delle verifiche". L'assessore conferma: "Quel post era riferito ai giocatori del Siena calcio"

Tra tre giorni termina la scuola e proprio in questo periodo è stata posta l’attenzione sul tema “mensa scolastica”. Ad accendere e a rendere virale il dibattito è stata una foto circolata in questi giorni sui social che ritrae un pasto destinato agli alunni delle elementari composto da una pizza, dei fagiolini, del prosciutto del pane e del succo non molto invitante ed indubbiamente diverso da quello previsto dal menù del giorno. I genitori hanno quindi richiesto un incontro con il comune di Siena, in particolare con l’assessore con delega all’istruzione Paolo Benini.

“Come genitori – dichiara uno di loro, Fiorino Iantorno, ai nostri microfoni – ci siamo resi conto che i bambini mangiavano poco il pasto della mensa. I problemi sono esplosi adesso con il Covid, ma sono pregressi.  Abbiamo così deciso di scrivere una lettera di proposte a fine anno per ripartire a settembre in modo positivo. Dopo una settimana abbiamo ricevuto una risposta positiva dall’assessore per un incontro”.

Proprio l’assessore ai nostri microfoni ha parlato dei disagi che si sono verificati: “Una parte dei disagi è legata al Covid – ha detto a Siena Tv – il Comune versa molti soldi all’Asp per il servizio mensa, saranno sollecitati presidente e nuovo dg affinchè facciano delle verifiche sull’uso di vecchie mense comunali, con spazi forse un po’ angusti. Non mi risulta ci siano stati investimenti particolari in macchinari legati alla produzione di un così alto numero di pasti”.

Una delegazione di genitori, l’assessore e i vertici di Asp si incontreranno quindi per migliorare la situazione in vista del prossimo anno scolastico. A proposito di questo tema ieri sera sui social ha fatto molto discutere un’uscita dell’assessore Benini che in un post ha scritto: “proviamo a tenerli un po’ digiuni per vedere se gli viene fame”. Molti genitori si sono indignati per la frase dell’assessore che poi ha specificato modificando il post che si riferiva all’Acn Siena, reduce da una pesante sconfitta, e stava citando un’intervista rilasciata dal ds bianconero Andrea Grammatica dopo il pareggio a Trastevere di mercoledì.

“Aveva parlato di questa squadra come una squadra che non ha fame – conferma Benini – quando l’ho vista perdere malamente ho fatto un commento, dicendo che a questi giocatori la fame gli va fatta venire”.