Presidio dei lavoratori di Sei Toscana: “Non siamo spazzatura”

Il sit in di fronte all’azienda continuerà fino al termine dell’incontro sindacale, dopo l’assemblea dei lavoratori

E’ sempre più tesa la situazione intorno ai lavoratori di Sei Toscana. Stamani è stato indetto il presidio, promosso dal sindacato dei lavoratori atipici NIdiL CGIL, dei 200 dipendenti interinali impiegati con contratti in somministrazione attraverso le agenzie interinali che dopo 4 anni di duro lavoro in tutta l’area provinciale senese e grossetana, sono andati a casa il 5 agosto e chiedono ora stabilizzazione e certezze

Dopo le mancate risposte dell’azienda in seguito all’incontro sindacale del 31 agosto, oggi ne è in programma un altro: i lavoratori hanno fatto scattare il presidio nei pressi dell’azienda, cui seguirà l’assemblea dei lavoratori.

Errebian
Estra
All Clean Sanex
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due