Ragazzo africano bivacca nel vicolo del Campaccio, il Comune “Rifiuta il sostegno, prenderemo misure”

L’intervento degli assessori Appolloni e Michelotti

In riferimento al caso di un ragazzo nativo della Guinea Bissau visto bivaccare nel vicolo del Campaccio, è arrivata una precisazione da parte del Comune di Siena, che sottolinea come la questione è stata ed è oggetto di interessamento da parte di questa Amministrazione.

“Il caso mi è stato segnalato sabato mattina attraverso i social da un cittadino al quale ho dato prontamente una risposta .- Afferma l’assessore ai servizi sociali Francesca Appolloni – Immediatamente, infatti, ho provveduto ad attivare sia la Polizia Municipale che la Caritas; quello che colpisce, però, è il diniego, fermo e ripetuto, da parte del ragazzo a trovare un sostegno nelle strutture, da noi proposte, presenti sul territorio comunale”.

Sull’argomento interviene anche l’assessore alla sicurezza Francesco Michelotti.  “Dal momento che la persona è risultata essere perfettamente in grado di intendere e di volere e che, da sabato, pur con regolare residenza nel territorio comunale, rifiuta qualsivoglia forma di aiuto mentre insiste a bivaccare nelle immediate vicinanze di un luogo di culto e di un plesso scolastico – spiega Michelotti –  l’Amministrazione si impegna a prendere tutte le misure necessarie atte a garantire il rispetto del decoro e della sicurezza urbana”. Sinergia e sincronia tra gli assessorati, dunque, per garantire aiuto a chi versa in condizioni di bisogno ma anche il  rispetto delle regole del vivere civile.

Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due
Siena Bureau