Rapolano Terme: via libera al bilancio di previsione per il 2021

Il punto è stato al centro del consiglio comunale che si è svolto ieri, martedì 9 marzo in videoconferenza

Il Comune di Rapolano Terme si conferma vicino alle persone e al territorio con il bilancio di previsione per il 2021 approvato ieri, martedì 9 marzo, dal consiglio comunale riunito in videoconferenza. Nonostante le incertezze legate all’emergenza sanitaria da Covid-19 in corso, la manovra, illustrata dall’assessore al bilancio Roberto Rosadini, prevede il mantenimento delle tariffe per tributi e servizi a domanda individuale, quali asilo nido, mensa e trasporto scolastico; la conferma di esenzioni e agevolazioni per le fasce deboli e investimenti sul territorio, con particolare attenzione per la scuola. Il bilancio di previsione è stato approvato il voto favorevole del gruppo consiliare ‘Futuro per Rapolano Terme, Serre, Armaiolo’ e il voto contrario dei gruppi ‘Cambiamo Insieme’ e ‘Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia’.

“Il bilancio di previsione 2021 e il prossimo triennio – afferma Roberto Rosadini, assessore al bilancio di Rapolano Terme – sono segnati, inevitabilmente, dall’emergenza Covid-19, ma il nostro obiettivo primario è la salute dei conti del Comune avendo cura delle persone, mantenendo i servizi, con particolare attenzione per gli ambiti sociale, sociosanitario e istruzione, e rafforzando lo sviluppo del territorio. Su queste basi, abbiamo mantenuto invariate le tariffe, le esenzioni e le agevolazioni per fasce deboli e soggetti colpiti dall’emergenza. Nonostante le incertezze, inoltre, il Comune ha rispettato i limiti di indebitamento e previsto una serie di investimenti su tutto il territorio. L’emergenza Covid-19 – aggiunge Rosadini – ha reso necessario affrontare nuove sfide, a partire dall’innovazione tecnologica e dalla digitalizzazione del Comune, con la conseguente creazione di una piattaforma per le videoconferenze, l’attivazione del servizio PagoPa, lo Spid e IO. Tutto questo permetterà ai cittadini di utilizzare numerosi servizi comunali direttamente online e presto investiremo anche sulla digitalizzazione di nuovi servizi. Ringrazio gli uffici comunali che hanno collaborato alla stesura del bilancio e che sono impegnati quotidianamente nella gestione dell’emergenza e nella risposta alle esigenze della comunità”.

Sul piano degli investimenti, il bilancio di previsione del Comune di Rapolano Terme prevede un’attenzione particolare per la scuola, con interventi sulla scuola dell’infanzia di Rapolano per circa 230 mila euro destinati all’ammodernamento e all’aumento degli spazi e sull’asilo nido, dove il Comune partecipa con circa 130 mila euro all’anno per contenere le tariffe. Quest’anno, inoltre, il contributo è aumentato di circa 15 mila euro per far fronte all’aumento di personale e di dispositivi dovuti all’emergenza sanitaria. A questi si uniscono gli investimenti per la ristrutturazione della scuola secondaria di primo grado, con risorse previste da progetti presentati a bandi promossi dal Miur e ancora in corso. Il piano delle opere pubbliche prevede anche interventi di manutenzione, cura del territorio e degli immobili di proprietà del Comune, mantenimento delle strade bianche e delle aree verdi, in cui sono previsti anche lavori di riqualificazione.

Altri punti. Nel corso del consiglio comunale, è stato approvato il piano triennale delle opere pubbliche 2021-2023 – con il voto favorevole del gruppo consiliare ‘Futuro per Rapolano Terme, Serre, Armaiolo’ e il voto contrario dei gruppi ‘Cambiamo Insieme’ e ‘Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia’. Via libera anche al piano biennale dei beni e servizi con il voto favorevole del gruppo consiliare ‘Futuro per Rapolano Terme, Serre, Armaiolo’ e l’astensione dei gruppi ‘Cambiamo Insieme’ e ‘Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia’, mentre il piano delle alienazioni dei beni immobili non strumentali all’esercizio delle funzioni non istituzionali dell’ente è stato approvato con il voto favorevole del gruppo consiliare ‘Futuro per Rapolano Terme, Serre, Armaiolo’, il voto contrario del gruppo ‘Cambiamo Insieme’ e l’astensione di ‘Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia’

Nel corso della seduta, inoltre, sono state approvate all’unanimità la mozione sull’adozione della definizione operativa di antisemitismo presentata dal gruppo consiliare ‘Lista Civica Cambiamo Insieme’ e la mozione sui servizi sociosanitari territoriali presentata dal gruppo consiliare ‘Futuro per Rapolano Terme, Serre, Armaiolo’, mentre è stata ritirata la mozione sulla commemorazione della Giornata del Ricordo presentata dal gruppo consiliare ‘Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia’.