RCR Colle Val d’Elsa, UilTec e UIL Toscana: “Bene interessamento istituzioni, ora aprire subito un tavolo di confronto”

I sindacati: "Aprire un tavolo che veda come protagonisti i lavoratori, le OO.SS., le Istituzioni e l’Azienda e che metta al centro RCR ed i lavoratori che si trovano a pagare colpe sicuramente non imputabili a loro"

Visita del neo governatore Eugenio Giani a RCR a Colle di Val d’Elsa, la nota di UilTec e UIL Toscana: “Con riferimento alla ormai annosa questione riguardante lo status di RCR Cristalleria Italiana S.p.A. di Colle Val d’Elsa, la UILTEC e la UIL Toscana, apprezza e ritiene importante l’interessamento delle istituzioni sottolineato dalla presenza in stabilimento del neo Presidente della Regione insieme ad alcuni sindaci dei comuni limitrofi”. L’assenza di alcune sigle sindacali ha scatenato nei giorni scorsi alcune polemiche. “Sicuramente avrebbe dovuto rappresentare l’occasione per rafforzare l’unitarietà del Sindacato all’interno dello stabilimento evidenziando il lavoro che le stesse OO.SS. hanno fatto e stanno facendo per permettere il proseguo della produzione e dare dignità ai lavoratori ed al lavoro invece di rischiare la divisione tra le stesse. Non intendiamo alimentare ulteriormente la polemica ma vogliamo invece far si che questa occasione sia l’opportunità per aprire un tavolo che veda come protagonisti i lavoratori, le OO.SS., le Istituzioni e l’Azienda e che metta al centro RCR ed i lavoratori che si trovano a pagare colpe sicuramente non imputabili a loro.  La UILTEC e la UIL Confederale Regionale, insieme alla Segreteria Regionale UILTEC, si rende disponibile da subito a rafforzare l’unitarietà del Sindacato perché, ancor più in situazioni così critiche, è fondamentale per dare più forza ai lavoratori stessi”.