Residenza Piccolomini, l’Azienda per il diritto allo studio: “Nessuna evacuazione, situazione sotto controllo”

Dsu precisa dopo il crollo di un solaio: “Infriltrazioni derivati da lavori in immobili non i proprietà dell’Azienda”

“Non c’e’ stata nessuna evacuazione a seguito del cedimento del controsoffitto di una stanza della residenza universitaria Piccolomini di Siena verificatosi ieri 6 novembre. Il problema e’ stato causato delle enormi infiltrazioni provenienti dagli appartamenti adiacenti non di proprieta’ dell’azienda, e interessati da una ristrutturazione”. E’ quanto precisa l‘Azienda per il diritto allo studio della Toscana (Dsu) intervenendo oggi con una nota dopo le notizie diffuse ieri, relative al crollo di un solai nella struttura di via Piccolomini. “A seguito dell’evento – prosegue Dsu – gli studenti presenti nella struttura non sono stati fatti evacuare ma radunare nei punti di raccolta previsti dal piano di emergenza. Sono state contemporaneamente effettuate le opportune verifiche di stabilita’ dai tecnici del Global service che gestisce la manutenzione insieme al gestore della residenza e ai vigili del fuoco immediatamente allertati. Questi ultimi hanno constatato l’inagibilita’ di una sola camera resa, di conseguenza, inaccessibile e hanno dichiarato fuori pericolo tutto il resto dell’edificio. Il controllo ha permesso agli studenti di far rientro nelle loro stanze dopo poco tempo. Ai due alloggiati nella camera dichiarata inagibile e’ stata assegnata temporaneamente altra stanza in attesa del suo ripristino. Si conferma che non c’e’ stato nessun ferito fra gli studenti che dimorano nella residenza universitaria e nessun danno a cose o persone”.

Estra
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due
Siena Bureau