San Casciano dei Bagni, oltre 1 milione di investimenti per le opere pubbliche

Le opere pubbliche già programmate sono state al centro dell’operato amministrativo

Quello di quest’anno è stato un anno straordinario, segnato dall’emergenza sanitaria che ha impegnato l’Amministrazione comunale di San Casciano dei Bagni da un lato, ad affrontare la gestione dell’emergenza stessa concentrando le risorse finanziarie e le progettualità in percorsi di solidarietà per i residenti e per le aziende, dall’altro, gli impegni di mandato non hanno fatto spostare l’attenzione sugli obiettivi prefissati, in particolare per le opere pubbliche già programmate che sono state al centro dell’operato amministrativo e seguite in particolare dal Consigliere con delega Fastelli Gilberto.

“Sono orgogliosa del lavoro che siamo riusciti a realizzare” – afferma il Sindaco Carletti Agnese – “Si tratta infatti oltre un milione di euro di investimenti attratti e realizzati, o in procinto di partire nei primi mesi del 2021. Nonostante la gestione dell’emergenza e il lavoro in smart working, a cui si è aggiunta anche la carenza di personale al settore tecnico dovuta al pensionamento del Responsabile (posto non ancora ricoperto a causa del blocco delle procedure concorsuali dettate dalle norme anti-contagio da Covid-19), la macchina amministrativa non si è mai fermata e ha continuato a lavorare per la riqualificazione del territorio”.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono stati gli interventi.

Per il risparmio energetico, punto fondamentale per risparmiare anche risorse nel bilancio corrente, grazie al contributo ministeriale destinato all’efficientamento energetico, è stato realizzato un nuovo impianto di illuminazione a led allo stadio comunale “A. Goracci” e, entro gennaio 2021, verrà completata la trasformazione della pubblica illuminazione con l’installazione di luci a led in tutti i punti luce situati fuori dai centri storici dell’intero territorio comunale. Nella seconda metà del 2021 è programmata poi la sostituzione anche di quelli all’interno dei centri storici stessi.

Questi gli interventi per il miglioramento urbano e dei servizi: con il contributo destinato alla rigenerazione dei villaggi sono stati realizzati due bagni pubblici nuovi e all’avanguardia (automatici ed autopulenti) nelle frazioni di Palazzone e Celle sul Rigo (i cui lavori stanno terminando in questo periodo) e l’installazione di un altro bagno pubblico a San Casciano dei Bagni é programmata nei primi mesi del 2021; nel palazzo comunale, con risorse proprie, al fine di realizzare un nuovo spazio museale archeologico entro marzo 2021, in questi giorni stanno per essere affidati i lavori di musealizzazione dell’atrio, uno spazio che accoglierà parte degli importanti reperti rinvenuti duranti gli scavi archeologici nell’area del Bagno Grande; a Celle sul Rigo sono stati ultimati i lavori di riqualificazione della zona denominata “Il Poggetto” (rimane ora da eseguire la segnaletica orizzontale) finanziati con contributi regionali; A Palazzone sono state realizzate le opere necessarie per la messa a norma della cucina della struttura comunale polivalente. In tutto il territorio comunale diverse, poi, le opere realizzate in economia dal personale comunale: in questi giorni sono state, ad esempio, ripristinate le staccionate in legno di molti angoli dei borghi; sono poi stati sostituiti alcuni giochi per bambini e, entro la primavera del 2021, verranno sostituiti anche molti cestini urbani con quelli adatti alla raccolta differenziata grazie a fondi regionali; a San Casciano dei Bagni infine, sempre finanziati con fondi regionali, partono in questi giorni i lavori di riqualificazione della viabilità pedonale di Via Roma (strada che collega il centro storico allo stabilimento termale).

Per quanto riguarda la messa in sicurezza della viabilità stradale e opere volte a mitigare il rischio idrogeologico, grazie a fondi regionali, a Palazzone è si è conclusa la realizzazione del muro di contenimento di Via XXV Aprile, opera che ha permesso anche la riqualificazione della stessa via ed è in corso l’affidamento del progetto di ristrutturazione della struttura di proprietà comunale situata in tale strada; altro muro di contenimento, utile a fermare l’erosione della strada ma anche a riqualificare un’area particolarmente pregiata, è quello realizzato a San Casciano dei Bagni nella Strada della Fontaccia, nella importante area del Bagno Grande; a Ponte a Rigo sono stati ultimati i lavori di messa in sicurezza della strada interna al centro abitato interessata da un movimento franoso (rimane ora da eseguire l’asfaltatura, che potrà essere realizzata dopo un periodo di assestamento); a Celle sul Rigo è stato concluso il primo stralcio dei lavori di consolidamento della scarpata ubicata sotto la torre e sono già stati affidati i lavori per la realizzazione del secondo stralcio (è stato inoltre richiesto al Genio Civile un ulteriore contributo per concludere il consolidamento dell’intero muro di perimetrazione di Piazza Garibaldi).

Ci sono poi tutta una serie di interventi importanti e fondamentali per il territorio comunale che l’Amministrazione ha fortemente voluto realizzare collaborando e pianificando insieme agli altri Enti:

la Provincia di Siena ha infatti potuto realizzare i lavori di messa in sicurezza di due strade grazie anche alle risorse comunali derivanti dal CoSviG (Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche): la S.P. n. 41 di Trevinano con un intervento che si concluderà nella primavera 2021 e S.P n. 321 del Polacco con un intervento in corso di realizzazione. Per la manutenzione ordinaria, e straordinaria, di fossi e torrenti, i due Consorzi di Bonifica di riferimento (quello della Val di Paglia Superiore e quello della Valdichiana Romana e Val di Paglia Superiore) hanno condiviso la pianificazione di lavori sul letto di più fossi e torrenti tra cui quelli di Stabbiano, di Via Manciati e dell’Elvella fino all’omonima diga. Infine, con Acquedotto del Fiora sono stati condivisi interventi di realizzazione o sostituzione della rete fognaria attesi da tempo: già realizzati quello di Via delle Coste a San Casciano dei Bagni e delle Località Scornanino e Le Logge a Celle sul Rigo; in fase autorizzativa quelli della zona definita “La Crocetta” a San Casciano dei Bagni e della Località “Il Sasso” a Palazzone. Il 2020 è stato anche l’anno in cui sono stati portati a termine i lavori di ammodernamento e messa a norma dell’isola ecologica del capoluogo realizzati insieme a Sei Toscana.

Infine, tra gli interventi già progettati, per i quali l’Amministrazione comunale si sta adoperando per trovare la copertura finanziaria, troviamo la ristrutturazione del primo piano del teatro comunale, che potrà essere destinato alle associazioni comunali e la realizzazione del marciapiede di collegamento tra il centro storico e la parte nuova di Celle sul Rigo. Altre progettazioni dovranno essere realizzate, invece, nel corso del 2021, tra queste due sono state già finanziate dal Ministero e precisamente la progettazione della messa in sicurezza dei canali tombati (canali di raccolta delle acque) di San Casciano dei Bagni e l’intervento di impermeabilizzazione del tetto della scuola primaria “Angeli di San Giuliano”. Ma la volontà è quella di realizzare progetti anche per il sistema dei parcheggi del capoluogo, nonché per la riqualificazione di Piazza Garibaldi a Celle sul Rigo.

“Ci tengo a ringraziare i dipendenti comunali, sia interni che esterni, che hanno permesso tutto questo” – continua il Sindaco – “nonché il gruppo di maggioranza con cui condividiamo il programma e gli interventi da attuare e, in particolare, Fastelli Gilberto, Consigliere delegato ai lavori pubblici e manutenzioni”.