Muore paziente dopo operazione alle Scotte, sale a 10 il numero dei medici indagati

Disposti autopsia e un accertamento sul procedimento dell'ospedale

Si allarga il numero dei medici delle Scotte finiti sotto indagine a seguito della morte di un 85enne di Poggibonsi, avvenuta pochi giorni dopo un’operazione effettuata presso il policlinico senese. Nel registro degli indagati sono stati iscritti altri due soggetti, per un totale di 10 elementi sotto il riflettore della Procura, che ipotizza per tutti il reato di omicidio colposo.

L’anziano fu sottoposto ad un intervento di chirurgia vascolare il 4 settembre, perdendo la vita per un’improvvisa complicanza due giorni dopo, il 6; i familiari, desiderosi di capire come sono andate le cose, hanno presentato un esposto ai carabinieri di Siena, da lì sono partite le indagini dei magistrati, inizialmente a carico di ignoti.

Nella giornata di venerdì è stata fissata l’autopsia, affidata a un medico legale di Firenze, la dottoressa Focardi, con la consulenza del dottor Dorigo, chirurgo vascolare, per un accertamento non ripetibile sul procedimento dell’ospedale per analizzare le cause del decesso e le eventuali responsabilità in capo al personale sanitario.