Settimana mondiale per l’allattamento materno

 Anche l’Ausl Toscana sud est aderisce alla Settimana mondiale per l’Allattamento Materno (SAM) che si terrà dal primo al 7 ottobre.

 

Da anni la SAM, insieme a tutti i promotori dell’allattamento materno, sensibilizza l’opinione pubblica richiamando l’attenzione su un tema ogni anno diverso.

“Potere ai genitori per favorire l’allattamento” è il tema dell’edizione 2019 della SAM, lanciato dalla WABA (World Alliance for Breastfeeding Action) ossia  un’alleanza globale di individui, reti ed organizzazioni che proteggono, promuovono e sostengono l’allattamento al seno, basata sulla Dichiarazione degli Innocenti e la Strategia Globale per l’Alimentazione dei Neonati e dei Bambini dell’OMS e dell’UNICEF.

In linea con Unicef e l’Organizzazione Mondiale della Sanità, per l’Azienda sanitaria Toscana sud est la promozione della salute di mamme e bambini, anche attraverso la pratica dell’allattamento materno, è di primaria importanza in tutti i punti nascita dei territori di Arezzo, Siena e Grosseto.

La SAM 2019 si aprirà, dunque, domani sabato 28 settembre a partire dalle ore 16, nei locali della Pubblica Assistenza di Poggibonsi, in via Dante 39, con un evento informativo per festeggiare l’undicesimo compleanno di “Non Solo Latte, mamme per amiche”.

L’evento con il patrocinio del Comune di Poggibonsi prevede la partecipazione di Carlo Gonzales (fondatore e presidente dell’Associazione Catalana per L’Allattamento Materno, scrittore di numerosi libri sul tema e responsabile della rubrica sull’allattamento materno della rivista “Ser Padres”) che parlerà di “Abbracciare i bisogni del bambino”, mentre Alsessandra Bortolotti (psicologa esperta del periodo perinatale e scrittrice) affronterà il tema del “Potere ai genitori per favorire l’allattamento”.

Alle ore 18 si terranno: BeBeBoomBap, laboratorio di propedeutica ritmico musicale a cura di “Tato Marco”, laboratori di creatività manuale a cura di Alice (Nel Mondo di Alice) e di Francesca (Salagadula). Ingresso a offerta libera.

 

Martedì primo ottobre (ore 15.30-18), nell’auditorium dell’ospedale di Nottola si terrà un convengo su alcune tematiche sempre attuali: Alimentazione in gravidanza (di Gloria Turi, dietista dell’Ausl Toscana sud est); Quale divezzamento? Linee guida Oms e non solo (di Francesco Storelli, pediatra di libera scelta di Chiusi); La banca del latte. L’importanza di donare, tema che sarà affrontato da un operatore della banca del latte della Sud Est.

Mercoledì 2 ottobre, alle 12.30, nell’Auditorium dell’ospedale di Campostaggia si terrà “Insieme ai bimbi e per i bimbi”: in questa occasione saranno donati al reparto di Pediatria-Neonatologia strumenti di lavoro fondamentali per un’assistenza sempre più qualificata ai piccoli pazienti della Valdelsa e non solo. La donazione è della Fisar Siena Valdelsa e dell’associazione Commercianti Via Maestra.

Giovedì 3 ottobre, sempre nell’Auditorium dell’ospedale di Nottola (ore 9-12) si parlerà di: Il potere dei genitori a cura dello psicologo Francesco Ricci della Sud Est; Famiglia e Allattamento (interverrà la pediatra della Sud Est Valentina Canocchi).

Sabato 5 ottobre, alle ore 10, negli spazi del Valdichiana outlet Village si terrà, invece un flash mob. Sono previsti anche: letture interattive in collaborazione con la Biblioteca di Sinalunga e Nati per Leggere; il laboratorio creativo “Creare un doudou” in collaborazione con la bottega di Pienza “Ricreare”

 

Le recenti innovazioni strutturali introdotte nei servizi, l’installazione di ben 6 DAE collegati al 118, unico centro in Italia e continue iniziative di sensibilizzazione come quella che ospiteremo il 5 ottobre, confermano la sensibilità della nostra azienda rispetto a tematiche sempre più importanti e sentite come salute, prevenzione e benessere“, ha sottolineato Riccardo Lucchetti, center manager Valdichiana Outlet Village.

Le iniziative non finiscono qui: il 17 settembre scorso è nata l’Associazione delle “Mamme Peer Mamme in Valdichiana” presieduta da Silvia Pompilio, il cui primo progetto da realizzare è “un baby pit stop” per le mamme di Sinalunga.

Si tratta di un progetto che sarà ospitato nei locali del poliambulatorio di via Guerrazzi con il contributo del Comune di Sinalunga. L’obiettivo delle peer counsellor è quello di realizzare un baby pit stop nei punti di maggiore frequentazione da parte delle mamme. Dopo Sinalunga capofila del progetto, i Comuni coinvolti sono quelli di Montepulciano, Chiusi e Chianciano Terme – ha dichiarato Silvia Pompilio, che è anche referente aziendale delle Mamme Peer -. Dal Valdarno alla Valdichiana, le mamme sono molto attive ed entusiaste, come del resto quelle degli altri territori aziendali, promuovendo incontri di sensibilizzazione e di auto aiuto”.

Le peer counsellor sono donne consapevoli, formate da personale esperto negli ospedali di Campostaggia, Nottola, Montevarchi e Arezzo dell’Azienda USL Toscana sud est, parte integrante di una rete destinata a crescere e che fa capo al programma internazionale Unicef sugli “Ospedali & Comunità Amici dei Bambini uniti per la protezione, promozione e sostegno dell’allattamento materno”.

 

“Tutti i professionisti dell’Ausl Toscana sud est sono vicini alle mamme nel rispetto delle loro scelte e pronti a fornire tutto il sostegno possibile in un momento gioioso e complesso della loro vita – ha commentato il direttore sanitario Simona Dei a nome degli operatori direttamente coinvolti nel Percorso aziendale Allattamento materno all’interno del Dipartimento Materno infantile diretto dal dottor Flavio Civitelli -. Queste iniziative sono volute e organizzate insieme alle mamme le cui associazioni sono in aumento e stanno facendo rete in ogni territorio aziendale con entusiasmo e da vere protagoniste”.

 

Errebian
Estra
All Clean Sanex
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due