Siena: Nido le Biciancole, conclusa l’esternalizzazione. Il comitato dei genitori torna a tuonare

Il Comitato Sì...amo le scuole comunali : "la cooperativa aggiudicataria ha ottenuto un punteggio relativo agli elementi tecnici e qualitativi inferiore al concorrente del territorio"

Si è concluso il processo di esternalizzazione del servizio educativo dell’asilo nido le Biciancole di Siena. Il ‘Comitato Sí..amo le scuole comunali” torna a tuonare contro la decisione del Comune di Siena, sottolineando che Cooperativa Raggio di Sole aggiudicataria dell’appalto per 600mila euro ha ottenuto “un punteggio relativo agli elementi tecnici e qualitativi inferiore al concorrente del territorio”.

“Come comitato non possiamo che essere delusi, dispiaciuti e demoralizzati per quello che sta succedendo ai servizi educativi della
nostra città. Giunge a termine il primo passo di esternalizzazione del servizio comunale degli asili nidi del Comune di Siena: ha vinto la Cooperativa Raggio di Sole di Casoria (Napoli), il legame con il territorio risulta assente, il valore aggiunto per l’offerta educativa inesistente come confermato dai verbali dell’assegnazione del bando. Si legge infatti dai verbali di aggiudicazione del bando che l’elemento economico è stato determinante nella assegnazione superando i meriti qualitativi. Relativamente all’elemento di valutazione Modalità di prestazione del servizio (Progetto di organizzazione del servizio, sinergie con il tessuto sociale, Inserimento lavorativo di persone svantaggiate) la commissione giudicatrice valuta la proposta della cooperativa Raggio di Sole “Piuttosto carente l’analisi dei bisogni dell’utenza i cui contenuti non evidenziano una conoscenza approfondita del territorio sul quale insiste il servizio oggetto dell’appalto”.

“La cooperativa Raggio di Sole vince il bando con i punteggi ottenuti grazie all’offerta economica con un ribasso del 7% sul prezzo di bando rispetto al ribasso offerto dal concorrente proveniente della provincia
senese dell’1,32%. A tutto ciò si aggiunge che ad oggi la cooperativa Raggio di Sole, NON
ha ancora il personale addetto da impiegare nella gestione del nido, lo dimostra il fatto che lo stesso assessore alla cultura Benini
sponsorizza sui social la ricerca di personale per il nido: mentre il personale comunale del nido viene spostato coattivamente, a due mesi dal ritorno a scuola non si sa ancora chi si occuperà dei nostri bimbi”.