Solfanelli (Coldiretti) a Siena Tv: “Chiediamo di poter abbattere ungulati e cervidi nei nostri terreni, è legittima difesa”

Sulla falsariga di un provvedimento emanato in Lombardia: “Basta diatribe animalisti-cacciatori, i danni sono enormi e le imprese chiudono”

Coldiretti Siena ha chiesto alla Regione Toscana e al presidente Rossi permettere ai proprietari terrieri di poter sparare agli animali selvatici che aggrediscono le loro coltivazioni, sulla falsariga di un provvedimento preso dalla Regione Lombardia. L’emergenza in provincia di Siena e un po’ in tutta la Toscana è grande: “Riproponiamo – ha detto il direttore di Coldiretti Simone Solfanelli – un tema ormai annoso che è quello delle devastazioni portate a vigneti e coltivazioni da ungulati e cervidi: la richiesta al presidente della Regione Rossi è di un provvedimento simile a quello emanato dalla Regione Lombardia, che permetta ai coltivatori e proprietari terrieri di poter abbattere autonomamente gli animali che entrano nelle loro proprietà. Io imprenditore in possesso di porto d’armi ho la possibilità quindi di abbattere gli animali, la chiamiamo “legittima difesa”. Basta diatribe tra animalisti e cacciatori, qui le imprese smettono di fare impresa, l’unico modo di ridurre gli animali è abbatterlo”.

Electronic Flare
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due