Statizzazione Rinaldi Franci, la presidente Carli: “Questione di pochi mesi”

Approvato ieri il decreto: parte la fase finale del processo di statizzazione dell'Istituto senese. "La decisione del TAR ci dà serenità per l'anno accademico" afferma Anna Carli

Lo scorso 20 Ottobre il TAR della Toscana ha confermato la sospensiva della delibera del Consiglio Comunale di Siena di revoca dei locali per l’Istituto Rinaldo Franci. “Quando è arrivata la notizia è stato per noi un momento di sollievo, ci dà la serenità per svolgere tutto l’anno accademico 2020/21 e apre uno scenario più tranquillo rispetto alla statizzazione – dichiara a Siena Tv la presidente dell’Istituto Franci Anna Carli – Da parte nostra continuerà il dialogo con il Comune, anche perché l’obiettivo della statizzazione è il consolidamento della presenza di un’istituzione di formazione e culturale importante per la città”.

“Da parte nostra abbiamo sempre cercato di tenere il dialogo con il Comune – prosegue – quello che abbiamo potuto fare senza compromettere le attività dell’Istituto, e soprattutto la formazione dei nostri studenti, abbiamo cercato di farlo”.

Il pronunciamento definitivo arriverà il 24 Maggio, ma per quella data il processo di statizzazione dell’Istituto dovrebbe essere già concluso. Ieri infatti è arrivata ieri la notizia della registrazione da parte della Corte dei Conti del decreto per definire le modalità di attribuzione degli organici ai vari istituti e per avere la certezza per tutti i 17 istituti italiani di essere nella posizione di passare allo Stato. Da quando sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale partirà la fase finale della statizzazione. “Sulla legge era scritto il 1 Novembre, ma non è un termine perentorio – afferma Carli parlando delle tempistiche previste per la statizzazione – Vista la fase a cui siamo arrivati non sarà senz’altro in questa data, ma credo che si tratti di pochi mesi“.