Tirelli: “Strade Bianche, spinto fino all’ultimo ma il decreto non lasciava scelta”

Strade Bianche rinviata a data da destinarsi. Comune ed autorità hanno spinto fino all'ultimo ma il decreto governativo non ha lasciato altra scelta

Niente da fare per la Strade Bianche 2020 (LEGGI QUI). Le direttive del decreto governativo sull’emergenza coronavirus hanno costretto gli organizzatori a rinviare a data da destinarsi la kermesse, nonostante il tavolo delle autorità riunito stamattina per la decisione finale, fosse concorde nel celebrare comunque la manifestazione per salvaguardare l’indotto turistico ed economico della città.

“Ho ricevuto tante richieste di mantenere ferma la decisione – ha spiegato a Siena Tv l’assessore al turismo Alberto Tirelli – ma di fatto, indipendentemente dalla volontà del tavolo che stamattina era unito nella scelta da prendere, le decisioni giunte dal governo centrale hanno costretto, per motivi ben superiori a quelli che noi volevamo tutelare, a far rinviare l’evento. Questo va tenuto presente, le attenzioni sul fronte sanitario vanno rispettate, successivamente, recuperata una normalità, si potrà riprogrammare l’evento”.

“La situazione gravissima in tutte le città – ha aggiunto l’assessore – dobbiamo recuperare un momento di normalità, per poter riprogrammare le scelte. Finchè non riusciamo a raggiungerlo ogni fuga in avanti rischia di cadere nel vuoto”.