Toscana: vaccini, dal 3 giugno la parte la prenotazione per i 30enni

I primi tra gli over 30, che potranno prenotare la somministrazione sul portale online regionale, saranno i nati nel 1982 e nel 1983 (i 39 e 38enni)

Toscana: vaccini, dal 3 giugno la parte la prenotazione per i 30enni

Toscana, da giovedì 3 giugno la possibilità di prenotare la vaccinazione sarà estesa anche ai trentenni. I primi tra gli over 30, che potranno prenotare la somministrazione sul portale online regionale, saranno i nati nel 1982 e nel 1983 (i 39 e 38enni).

Anche per la categoria degli over 30 la modalità di prenotazione sarà quella di due classi di età per volta. Le agende saranno aperte gradualmente per biennio anagrafico successivo, fino a completare l’intera fascia anagrafica dei trentenni.

Per quanto riguarda, invece, tutte le altre fasce di età, destinatarie della campagna di vaccinazione a partire dagli over 40 (i nati fino al 1981), la Regione Toscana rende possibile l’accesso libero (senza prenotazione) in alcuni hub territoriali, per due settimane.

Le persone che non si sono ancora vaccinate con la prima dose anti Covid possono, dunque, farlo, recandosi senza prenotazione in alcuni hub,  individuati dalle Asl e indicati nei loro siti web istituzionali, che si riportano di seguito.

Per questo evento straordinario di ‘Vaccino day’ sono state messe a disposizione 19mila dosi AstraZeneca (o Vaxzevria, come si chiama adesso).

“Continuiamo a vaccinare senza lasciare nulla di intentato. I toscani stanno rispondendo positivamente al ‘Vaccino day’, che abbiamo attivato in alcuni hub territoriali – commenta il presidente Eugenio Giani -. Le Asl stanno lavorando a pieno ritmo per non sprecare alcuna dose e consentire la vaccinazione a chi desidera farla. La nostra macchina organizzativa sta dando il massimo, per aumentare il più possibile la copertura vaccinale della popolazione. Se vogliamo mantenere le riaperture e consentire la mobilità delle persone in sicurezza, abbiamo una sola strada da seguire: vaccinare, vaccinare e vaccinare”.