Trasporti, incontro tra Comune e Tiemme: rafforzati controlli e sanificazioni

Un maggior numero di vigili sarà impiegato all'ingresso e all'uscita delle scuole

Si è svolta questo pomeriggio una riunione riguardo ai trasporti, alla presenza del sindaco De Mossi, il vicesindaco Corsi, gli assessori Appolloni e Benini e del dirigente della Tiemme Marco Pieri, che hanno fatto il punto della situazione sia sui trasporti scolastici, in seguito alle richiesta di garanzia di sicurezza sui mezzi nei confronti degli studenti da parte dei cittadini, che sul trasporto cittadino in generale.

L’obiettivo è quello di salvaguardare la sicurezza anche alla luce delle disposizioni di Governo e Regione e mantenere alti gli standard. La Regione ha chiesto un impegno ad aumentare le sanificazioni dei mezzi, che l’azienda Tiemme ha accolto e per il quale l’amministrazione comunale contribuirà in termini di risorse economiche. Verranno, inoltre, aumentati i controlli sui mezzi affinché vengano rispettati i limiti di capienza e, quindi, le regole del distanziamento sociale.

Da ieri è partito dal Comune un impegno maggiore in termini di vigilanza, con l’aumento dei controlli da parte della Polizia Municipale nei luoghi più a rischio assembramento, ovvero all’ingresso e all’uscita delle scuole, nonché nei pressi dei terminal dei bus.

Per quanto riguarda, invece, lo scaglionamento degli orari di ingresso e di uscita delle scuole, auspicato dal presidente della Regione Eugenio Giani proprio per evitare gli assembramenti sui mezzi pubblici, Tiemme e Comune aspettano direttive da parte della stessa Regione. Sulla questione, però, è intervenuto l’assessore all’Istruzione Paolo Benini con un post su Facebook: “Sarebbe impossibile sostenere con il trasporto lo scaglionamento degli ingressi se non nelle grandi città metropolitane”, si legge. Sembra evidente che il nocciolo della questione sia sempre la solita: la mancanza di mezzi.