Verso il palio di Asti: doppio con straordinario

Come ne “Il Sabato del villaggio” di Leopardi, Asti si prepara all’appuntamento più importante dell’anno: il giorno del palio di domenica 1 settembre

Un’edizione straordinaria quella del 2019: doppio palio nello stesso giorno, uno per i 14 Borghi e Rioni cittadini, l’altro per i 7 Comuni della provincia. Tutto questo per celebrare la ricorrenza dei 1900 anni del martirio di San Secondo, patrono della città.
Ai microfoni di RadiosienaTv il sindaco di Asti Maurizio Rasero ci rivela che in principio aveva pensato di far correre uno dei due palii a maggio, oltre a quello di settembre, come successe nel 2000, ma per ragione di costi che sarebbero stati troppo elevati, li ha uniti in un unica data.
Per la prima volta dunque in Piazza San Secondo saranno due i drappi esposti sul balcone del comune. Rasero conferma “i palii hanno stessa identica importanza, difatti i drappi sono uguali e dipinti dallo stesso artista Paolo Bernardi” a seguito delle polemiche che sono scaturite tra i rettori dei Comuni poiché si sono sentiti classificati di serie b separandoli dai Rioni e dai Borghi.
L’edizione 2019 del palio di Asti sarà così composta: inizierà con le due batterie dei Borghi e dei Rioni ciascuna composta da 7 partecipanti che porteranno in finale i primi quattro classificati di ognuna.
Seguirà il palio secco dei 7 Comuni il cui primo classificato si aggiudicherà il uno dei due drappi.
Seguirà infine la finale degli 8 tra Borghi e Rioni a cui andrà il secondo drappi al primo classificato.
Ricordiamo che l’anno scorso vinse il Comune di Moncalvo con Federico Arri su Calliope da Clodia.
La scelta di Maurizio Rasero di fare due palii, ricade anche sui tempi della mossa che in questo modo saranno forse più brevi essendoci 8 contrade al canapo (anziché 9 come nelle edizioni precedenti) per rientrare nella diretta nazionale della Rai.
Inoltre in questa maniera i cavalli che partecipano alle due batterie avranno più tempo di recupero per la finale, al contrario degli anni passati i cui tempi erano più stretti.
Come ciliegina sulla torta delle novità dell’edizione 2019, il drappello del 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo guidato dal Tenente Piergiorgio Cataldo che per la prima volta nella storia eseguiranno la carica in Piazza Alfieri prima del palio.
Quattro corse, 2 vincitori, per rendere ancora più affascinante una giornata da molti attesa tutto l’anno, astigiani e non.
RadiosienaTv dedicherà al palio di Asti una puntata del format “Di Corse, Cavalli e Fantini” condotto da Eleonora Mainó che andrà in onda venerdì 6 settembre ore 21.00.

Elena Pianigiani

Nella foto in alto, da sinistra: Eleonora Mainó, Colonnello Pierantonio Breda, Maggiore Graziano Antonio Ippedico, Tenente Piergiorgio Cataldo, Sindaco di Asti Maurizio Rasero, Elena Pianigiani.

Rione Santa Caterina 

Rione San Martino San Rocco

Borgo Don Bosco

Sindaco Maurizio Rasero

Electronic Flare
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due