Violenza al Nido, si indaga sulle autorizzazioni

L’educatrice 52enne è risultata avere precedenti per violenza domiciliare

Maltrattamenti al Nido, dopo l’arresto della 52enne educatrice senese, P. M, si lavora ora per capire gli aspetti autorizzativi dell’attività della donna, che all’interno del suo asilo domiciliare dava vita a comportamenti violenti e inappropriati nei confronti dei piccoli, documentati da intercettazioni ambientali audio e video, nonchè dai problemi di salute riscontrati ad alcuni bambini e dalle testimonianze di una ex collaboratrice.

Insieme ai carabinieri, ad indagare è il nucleo ispettorato del lavoro, che intende accertare i passaggi autorizzativi al nido, in quanto la donna è risultata già denunciata in passato e con a carico precedenti analoghi per violenza domestica.