Whirlpool convoca a sorpresa i sindacati

Le sigle: ”Approfitta della crisi di governo”

Whirlpool Emea ha convocato,  il 16 settembre,  i sindacati metalmeccanici per discutere del destino dello stabilimento di Napoli e dei suoi 410 dipendenti. L’ incontro non sarà al Mise che, a causa della crisi politica e la nomina del nuovo governo, la convocazione era stata fatta slittare a data da destinarsi. La multinazionale americana ha pensato, però, di anticipare tutti comunicando che la riunione si farà lunedì 16 settembre alle 10 e 30 presso il Centro congressi Cavour di Roma‘La Direzione di Whirlpool – come si legge dalla nota dei sindacati – ha annunciato che il giorno 16 settembre vuole comunicarci importanti decisioni relative allo stabilimento di Napoli, ma come sindacato non vogliamo rinunciare al tavolo istituzionale né possiamo accettare che il Governo si defili in una vertenza così importante in cui le scelte delle istituzioni nel bene o nel male sono evidentemente determinanti. L’impressione è che Whirlpool voglia approfittare della crisi di governo per forzare la mano e imporre la dismissione della storica fabbrica partenopea di lavatrici. Il protrarsi della inerzia da parte del Ministero dello Sviluppo economico sarebbe imperdonabile e probabilmente avrebbe esiti irreparabili”.“

 

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due