Achille Bonito Oliva nella Contrada della Lupa

Museo d’Inverno nella piattaforma “the indipendents” della fondazione MAXXI di Roma

In occasione della chiusura del secondo anno espositivo del Museo d’Inverno nella Contrada della Lupae del finissage della mostra “…del sublime” di Piero e Nathalie Sartogo, venerdì 2 giugno si è svolta una particolare visita guidata alla mostra alla presenza dei curatori Achille Bonita Oliva ed Oliva Sartogo che hanno illustrato, con una conversazione, i criteri fondamentali che li hanno spinti nelle scelte dell’allestimento.
Hanno partecipato alla serata tanti senesi e contradaioli, ma anche un nutrito gruppo di persone venute appositamente da fuori Siena per avere la possibilità di visitare la mostra; ricordiamo infatti che manca una settimana al termine e l’ultimo giorno di aperturaal pubblico sarà l’11 giugno.

Durante la serata Achille Bonito Olivaha fatto visita anche al Museo della Contrada della Lupa e alla Chiesa, in un pomeriggio intenso, ricco di riflessioni fra passato e presente, fra tradizione e contemporaneità.

Infatti, proprio in questi giorni è stata resa ufficiale la presenza di Museo d’Inverno all’interno della piattaforma “the indipendents” del MAXXI di Roma, che nasce con lo di scopo di tracciare una mappatura crescente di tutte le forme autonome e delle realtà indipendenti più audaci e libere, attive nel mondo.
Museo d’Inverno invita artisti a scegliere e curare una selezione ragionata di opere di altri autori conservate nella loro collezione privata, utili ad evidenziare le relazioni che hanno caratterizzato momenti cardine del loro percorso artistico, della loro vita e del loro pensiero. Inoltre Md’I, con il progetto Diòspero, commissiona all’artista invitato la progettazione di un elemento/opera site specific necessaria a completare e trasformare l’aspetto estetico e funzionale del museo, arricchendolo in questo modo anche di una collezione permanente. Md’I, ideato e diretto dagli artisti Francesco Carone ed Eugenia Vanni, è situato sopra Fonte Nuova a Siena ed esiste in sinergia con la Contrada della Lupa

Il museo ha inaugurato nel febbraio del 2016 rivolgendo l’invito a Maurizio Nannucci, che ha deciso di presentare le opere donategli dall’amico James Lee Byars. SuccessivamenteMiltosManetas ha presentato la sua collezione di opere web nella mostra “[email protected]”. Nel 2017 abbiamo inaugurato la stagione con la collezione di Luca Pancrazzi nella mostra “Io. Noi. Voi…”

Estra
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due
Siena Bureau