Acn Siena: società decisa a puntare con forza sul settore giovanile

Il vice presidente Belli e il dg Bellandi hanno assicurato che settore giovanile del Siena sarà un asset fondamentale del futuro e resterà sotto la diretta gestione della società: "Faremo investimenti importanti"

Acn Siena, ieri, a margine della conferenza stampa di Gilardino e, successivamente alle dichiarazioni del vice presidente Alessandro Belli, si è parlato del futuro del settore giovanile bianconero.  Su questo aspetto il Direttore Generale Andrea Bellandi ha voluto spazzare via qualsiasi tipo di equivoco in merito, ribadendo il fatto che il settore giovanile del Siena sarà un asset fondamentale del futuro e resterà sotto la diretta gestione della società, coprendo tutte le competizioni dagli Juniores in giù, per quanto riguarda i più piccoli della scuola calcio c’è un progetto in fase di elaborazione caratterizzato da un coinvolgimento maggiore delle varie realtà territoriali. Questa volontà della società è stata definita dal Direttore Generale “granitica”.

Anche l’avvocato Belli si era speso poco prima sull’argomento, ricordando che per quanto riguarda l’aspetto delle giovanili ci sono due progetti sul tavolo, entrambi ambiziosi (presumibilmente uno sarà relativo alla serie D e l’altro nel caso di un ripescaggio in LegaPro – ndr) “faremo investimenti importanti sul settore giovanile, vogliamo creare una prospettiva per la società e far nascere le condizioni per rendere il più autonoma possibile l’area sportiva” ha dichiarato il Vice Presidente bianconero.

Sull’argomento sono tornati anche Veronica Costa e Dario Di Prisco che hanno ospitato ieri sera, all’interno del programma “C’ero anch’io a Grifocannara” Stefano Osti, il quale ha ricordato come i settori giovanili abbiano sofferto a causa della pandemia, ma nel caso del Siena si è anche accavallata la crisi societaria con la mancata iscrizione della Robur Siena da parte di Anna Durio e la conseguente perdita di tantissimi giovani talenti, trascinando nel disastro anche la scuola calcio Élite Siena Nord presieduta da Federico Trani.

Il progetto delle nuove giovanili del Siena – tenuto vivo con passione, dedizione e convinzione da Stefano Argilli e dai suoi collaboratori, in questa complicatissima situazione, garantendo oltre ogni aspettativa, l’attività in sicurezza per i ragazzi nel pieno dell’emergenza – si fa dunque strada in maniera convincente e per quanto detto ufficialmente, anche attraverso un adeguato sostegno finanziario da parte della proprietà.