Amir e Ysin, li piangono tanti amici senesi

Erano cugini i due giovani rimasti uccisi nell’incidente

Amir Muslija ha il suo profilo facebook pieno zeppo di foto con i compagni di classe, al Sarrocchi, ma soprattutto di amici della Pubblica Assistenza di Taverne d’Arbia, dove aveva prestato servizio come volontario. E poi con la sorella gemella, con la quale, dicono tutti, fosse quasi inseparabile.

Insieme a Ysin Braha, 22 anni finiti solo pochi giorni fa, residente a Gaiole in Chianti, condividevano gli amici della scuola, anche lui al Sarrocchi, e quelli delle serate in discoteca.

I due giovani morti questa mattina nel terribile incidente avvenuto sulla Siena – Bettolle, poco dopo l’uscita di Casetta, erano cugini, molto affiatati e descritti come due bravissimi ragazzi. Entrambi nati in Kosovo, consideravano comunque l’Italia il proprio paese.

Conclusa la scuola erano andati a lavorare come camerieri in un albergo nei pressi di Castelnuovo Berardenga. Secondo la ricostruzione i ragazzi, Amir, Ysin e l’amico rimasto quasi illeso e già dimesso dall’ospedale, avevano trascorso la serata in una discoteca a Firenze e stavano tornando a casa.

Amir era alla guida dell’Audi, accanto a lui il ventisettenne ferito, anche lui kosovaro, e dietro Ysin. Sono le 5,30. Sulla Siena Bettolle, in prossimità di una leggera curva, dopo l’uscita di Casetta e a pochi chilometri dal bivio che li avrebbe condotti a casa, l’auto sbanda, esce di lato, continua la corsa in una strada sterrata sottostante, si ribalta più e più volte, travolge una recinzione, perde pezzi di carrozzeria ovunque.

Il ventisettenne viene sbalzato fuori. E’ la sua fortuna. Gli altri resteranno all’interno dell’auto che si ferma su un fianco. Il ferito, in stato confusionale, chiama i soccorsi, dice si aver avuto un incidente a Colle Val d’Elsa, non riesce a far capire cosa sia accaduto. Occorrono diversi minuti per localizzarlo. Quando arrivano 118, carabinieri e vigili del fuoco, è subito chiaro che per i due giovani rimasti all’interno dell’auto non c’è più nulla da fare.

(Nella foto il giovane più alto è Ysin Braha. A fianco Amir Muslija)

Il servizio sui tg di RadioSienaTv

Electronic Flare
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due
Siena Bureau