Amore a prima vista fra Elon Musk e il Castello di Bibbiano, ma il matrimonio non s'ha da fare

A svelare l'indiscrezione che il patron di Tesla sarebbe pronto ad acquistare il complesso è stato il Times

Di Simona Sassetti | 26 Luglio 2022 alle 18:00

Un amore a prima vista quello che Elon Musk avrebbe provato per il castello di Bibbiano. A svelare l’infatuazione è stato il Times, lanciando pochi giorni fa l’indiscrezione che il patron di Tesla sarebbe pronto ad acquistare il complesso.

L’uomo più ricco del mondo avrebbe colto la bellezza del borgo, situato nei dintorni di Buonconvento, e di uno dei suoi castelli, durante il soggiorno a Castiglion del Bosco. Il resort di lusso è stato giudicato il migliore al mondo dalla rivista americana dedicata ai viaggi Travel + Leisure. La proprietà di 2.000 ettari è stata acquistata da Massimo e Chiara Ferragamo nel 2003 e  dal gennaio 2015 ha affidato la gestione del resort a Rosewood Hotels & Resorts diventando così Rosewood Castiglion del Bosco.

Il matrimonio però fra Musk e Bibbiano non s’avrebbe da fare. L’amore a prima vista sarebbe rimasto tale e ad oggi l’indiscrezione non avrebbe trovato nessuna conferma. Anzi alcune smentite.

Non sarebbe, però, la prima volta che delle celebrità che scoprono la Toscana, poi se ne innamorano, proprio come il magnate Musk che sta acquistando case e castelli in tutta Italia. “Non c’è bisogno di spiegare – si legge sul Times – come mai qualcuno con moltissimi soldi voglia passare molto del suo tempo in Italia. Ma forse si tratta di qualcosa di più: una legge emanata dopo il referendum della Brexit. Sembra che i ricchissimi come Mick Jagger possano adesso pagare una flat tax di 100 mila euro all’anno e ottenere un passaporto europeo, residenza italiana e nessuna domanda sul loro guadagno totale”.

Simona Sassetti

Nasce a Siena nel 1991, lavora a Siena Tv dal 2016. Ha scritto prima sul Corriere di Siena e ora su La Nazione. Va pazza per i cantanti indie, poi Guccini, Gaber, gli hamburger vegani e le verdure in pinzimonio. Le diverte la politica e parlarne. Ama il volley. Nel 2004 ha vinto uno di quei premi giornalistici sezione giovani e nel 2011 ha deciso di diventarlo.



Articoli correlati