Banca CRAS CUS Siena seniores in testa alla classifica della serie C1 di élite interregionale

Vittoria ricca di fango e sudore per i ragazzi del Banca CRAS CUS Siena seniores

Una vittoria conquistata duramente per la squadra di Francesco Sacrestano che sono riusciti ad imporsi su una delle avversarie più temibili del girone, quell’Etruria Piombino capace di fare 6 campionati di Serie B negli ultimi 8 anni.

Una partita a due facce: il primo tempo ha visto un Banca CRAS CUS Siena semplicemente perfetta, in grado di dominare e di difendere in maniera esemplare. Il  secondo tempo ha fatto riprendere fiducia agli ospiti che si sono riportati sotto al break negli ultimi minuti di gioco.

In avvio Mondet porta subito avanti i suoi con un calcio di punizione seguito da una splendida meta di Capresi, capace di finalizzare un’azione di Peruzzi semplicemente perfetta. 10-0 al decimo minuto. Pochi minuti di dominio netto delle fasi statiche ed è di nuovo Peruzzi a mettere il suo personale sigillo sulla partita; touche a 22 metri, carrettino inarrestabile senese e meta per il bravissimo avanti aretino, in prestito dal Vasari Arezzo.

Finito il primo tempo in vantaggio per 15-0 la partita sembravain discesa per i senesi; dopo pochi minuti di gioco Mondet portava poi ancora più avanti i senesi con una nuova punizione, 18-0.

E’ proprio nel momento in cui ci si sarebbe aspettato il colpo del KO che l’Etruria Piombino ha dimostrato di essere una grandissima squadra capace di ribaltare la partita. Complice un calo dei senesi ed alcuni errori in fasi statiche i gialloneri sono infatti riusciti, con azioni corali bellissime, a violare per due volte l’area di meta cussina portandosi, a pochi minuti dal termine, sul 18-12, facendo tremare tutti gli appassionati venuti a vedere l’incontro. La difesa senese ha concesso pochissimo alla squadra di Piombino ma il rischio di capitolare è stato molto concreto per lunghi tratti. Il tecnico senese non ha perso la fiducia nei suoi ragazzi e ha richiamato alla calma tutti i giocatori che hanno così arginato le furiose manovre avversarie. La retroguardia del Banca CRAS CUS Siena ha retto e, allo scadere, una punizione di Mondet ha permesso di rimettersi a distanza di break per il definitivo 21-12.

Una partita ad altissima intensità che è andata a chi ha sbagliato meno, gli ospiti avrebbero potuto vincere l’incontro ma si sono fatti prendere dalla foga che ha permesso ai ragazzi di Sacrestano di imporsi.

A fine partita i senesi hanno cantato per la prima volta in casa la Verbena, due vittorie nei primi due incontri erano un obiettivo difficilmente immaginabile visto il livello degli avversari incontrati, il Piombino ha dimostrato tutto il suo valore ma ha probabilmente sofferto il campo, un “Sabbione” allagato e fangosissimo.

Ora una settimana di pausa e poi di nuovo in casa contro il Rugby Elba, una nuova fortissima avversaria.

Lusini Gas
Estra
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Europa Due
Siena Motori
Siena Bureau
Terre Cablate
Chianti Banca
Centro Farc