Benini: “Scelta Amato inopportuna, serve maggiore sensibilità”

L’assessore si è detto critico: “Tutte le istituzioni devono consentire il rimarginare delle ferite lasciate nel tessuto cittadino: Amato non andava in questa direzione”

Ha fatto discutere la presenza a Siena, in occasione delle celebrazioni odierne della giornata della memoria, dell’ex presidente del Consiglio Giuliano Amato (LEGGI QUI). A prendere posizione, esprimendo contrarietà, è stato l’assessore Paolo Benini, successivamente anche altri soggetti politici si sono detti perplessi. L’ex giudice costituzionale ha tenuto la conferenza dal titolo “Dal razzismo degli anni Trenta lo scivolo verso l’inferno”.

“Penso sia stata una scelta inopportuna, non so come sia maturata, – ha detto a Siena Tv Benini – ho espresso una posizione che vari soggetti politici l’hanno ripresa. Questa città, terra di incursori di ogni tipo, ha bisogno di avere sensibilità da parte di tutte le istituzioni per consentire il rimarginare delle ferite lasciate nel tessuto cittadino: Amato non andava in questa direzione. Il rapporto con l’Università continua comunque con le cose fattive”.

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due
Siena Bureau