Bimbo di 10 mesi morto alle Scotte, caso verso la svolta

In aula a novembre si chiuderà l’incidente probatorio con l’ascolto dei periti super partes: sono indagati 4 medici dell’ospedale

Arriverà a fine novembre la svolta sul caso del piccolo Amir, il bimbo di 10 mesi deceduto alle Scotte lo scorso 29 maggio per il riacutizzarsi di una gastroenterite, in circostanze ancora non del tutto chiarite. Oggi al tribunale di Siena si doveva tenere di fronte al gip Alessandro Buccino Grimaldi la chiusura dell’incidente probatorio richiesto da tre dei quattro medici dell’ospedale le Scotte indagati per omicidio colposo. A causa però dell’astensione dei legali – che durerà tutta la settimana – l’udienza è stata rinviata alla fine di novembre, quando sulla base degli esiti della relazione dei periti super partes nominati dalla Procura sui vari accertamenti eseguiti, si capirà meglio se ci sono state o meno responsabilità penali da parte dei dottori coinvolti. L’ospedale a più riprese ha sottolineato di aver fatto tutto quel che gli era in potere per salvare la vita del piccolo paziente: a confermare questa tesi l’audit del pool di esperti medici nominati dalla Regione, che non ha riscontrato anomalie o carenze nell’assistenza medica.

C.C

Errebian
Electronic Flare
All Clean Sanex
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due