Carceri: a Siena uno spazio per bambini in attesa di far visita al padre

Il carcere di Siena a misura di bimbo

Uno spazio attrezzato per i bambini in attesa di potersi incontrare con il padre detenuto. E’ stato inaugurato nel carcere circondariale di Santo Spirito a Siena, un luogo come ha detto il direttore del carcere Sergio La Montagna “dove, attraverso il gioco e l’uso di strumenti linguistici propri dell’infanzia, si intercettano i bisogni dei bimbi, si curano le relazioni con le famiglia di appartenenza e si imposta un paziente e delicato lavoro di assistenza e di cura ad opera degli operatori penitenziari”.

Uno spazio realizzato dagli stessi detenuti.

“Ci ho lavorato per una ventina di giorni affrescando i muri con disegni adatti per attrarre l’interesse dei bambini” dice Giuseppe , 42 anni, in carcere per quello che definisce con un po’ di ironia “un prelievo in banca”, cioe’ una rapina. L’iniziativa della stanza per i bambini non e’ la sola per rendere il carcere un luogo di recupero reale dei detenuti, nonostante quella che il direttore La Montagna definisce ” la forte carenza negli organici “, per la quale ci sono state anche recenti proteste degli agenti. C’e’ una scuola, c’e’ un impianto di calcetto, una palestra, c’e’ un orto da coltivare e altre iniziative che coinvolgono le istituzioni senesi.

Estra
Lusini Gas
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Europa Due
Siena Motori
Terre Cablate
Siena Bureau
Golmar Igiene professionale
Centro Farc
Chianti Banca